COMIUNICATO N. 2/2023

Please follow and like us:
0

PRESENTATA L’IPOTESI DI ACCORDO SUL FONDO RISORSE DECENTRATE
TUTTO RIMANDATO AL 20 GENNAIO 2023

Come annunciato nel precedente comunicato, oggi 17 gennaio 2023 si è tenuto l’incontro tra Amministrazione e OO.SS per identificare, nell’ambito del Fondo Risorse Decentrate, delle risorse economiche da destinare alla procedura relativa alle progressioni economiche all’interno delle aree.

È stato assegnato nel fondo 2023 un importo pari a € 94.119.735.000 di cui € 89.119.735,00 per il FDR e € 5.000.000,00 per il Conto Terzi (importo solo contabilizzato formalmente, in quanto non va contrattualizzato).

Gli 89.119.753,00 verranno così suddivisi:

  1. Turnazioni 29.000.000,00

  2. Posizioni Organizzative 3.606.123,00

  3. Indennità centralinisti non vedenti 220.000,00

  4. Progetto “Apertura quotidiana con orari ampliati” e Progetto “Produttività ed efficienza” 19.000.000,00

  5. Indennità funzionari con incarico direttivo presso Istituti non dirigenziali della DG Archivi e DG Biblioteche e Diritto d’Autore 615.728,00

  6. Progetti locali 22.796.284,00

  7. Progetto DG Bilancio e DG Organizzazione 281.600,00

  8. Indennità di responsabilità area assistenti 3.000.000,00

  9. Progetto riorganizzazione 600.000,00

  10. Progressioni economiche 10.000.000,00

  11. Progetti locali DA DEFINIRE DA DEFINIRE

Come si evince dal prospetto sopra, sono stanziati € 10.000.000,00 per le progressioni economiche, che consentirebbe al 48% del personale di poter effettuare una progressione economica nel 2023.

Su questo punto c’è stata un’ampia discussione, il tavolo era diviso in due, una parte puntava sulla possibilità di poter effettuare due progressioni con i 9 milioni accantonati per le progressioni nel 2022, l’altra metà è per effettuare solo un passaggio perché c’è il rischio che gli Organi di Controllo boccino la proposta delle due progressioni in un anno, in quanto l’interpretazione dell’art 14 comma 2 prevede che si faccia una sola procedura annua, ma potrebbe non essere letta letteralmente ma essere frutto di una interpretazione che tenga conto della ratio normativa ovvero considerare una procedura per ogni anno e non in ogni anno massimo una procedura in merito al Fondo risorse decentrate ex art 49.

Come UNSA abbiamo chiesto ti poter tentare anche con l’Organo politico la strada delle due progressioni, se questo non è fattibile, i 9 milioni accantonati nel 2022 non si perdono, ma andrebbero spalmati nei progetti locali 2023.

Su questo argomento il tavolo si dovrà rincontrare il giorno 20 gennaio 2023.

Infine, la parte in rappresentanza del Ministro ha comunicato al tavolo che a breve ci sarà un incontro con i sindacati.

Vi aggiorneremo come sempre.

Cordiali saluti

IL SEGRETARIO NAZIONALE
Dott. Giuseppe Urbino

Comunicato_02_2023

Please follow and like us:
0