RESOCONTO DELLA RIUNIONE AL TAVOLO NAZIONALE DEL 07 NOVEMBRE 2022

Please follow and like us:
0

SOTTOSCRITTO IL PROTOCOLLO D’INTESA SUL LAVORO A DISTANZA

INFORMATIVA SULLO SCHEMA DI DECRETO MINISTERIALE RECANTE: RIPARTIZIONE DELLE DOTAZIONI ORGANICHE

AVVIO DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE SUL NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE

SOTTOSCRITTO IL PROTOCOLLO D’INTESA SUL LAVORO A DISTANZA

Come avevamo annunciato precedentemente, dopo l’adesione di massima che avevamo espresso, è stato sottoscritto in via definitiva il protocollo d’intesa sul lavoro a distanza, sostanzialmente possiamo sintetizzare che si è giunti positivamente all’approvazione del testo, dopo che l’amministrazione ha aggiornato lo stesso, apportando le modifiche e le osservazioni delle Organizzazioni Sindacali.

Tra queste è stato inserito che i titolari di legge 104 e i caregiver, rientrano nelle categorie di accesso prioritario al lavoro agile.

Inoltre, l’Amministrazione ha chiarito che anche il lavoratore turnista può svolgere l’attività di lavoro agile.

Le organizzazioni sindacali, hanno chiesto che ci sia un controllo costante delle attività ed è stato chiesto un nuovo confronto fra 6 mesi per verificare l’andamento della situazione.

DECRETO DOTAZIONE ORGANICA DEL MINISTERO

Siamo passati al secondo punto all’ordine del giorno. L’Amministrazione ha comunicato che il nuovo Ministro è pronto a firmare il Decreto sulla dotazione Organica, dal momento che il Ministro Franceschini non l’ha firmato.

Nel nuovo decreto, attualmente provvisorio, si prevede il nuovo Ordinamento professionale del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del personale del comparto Funzioni centrali. Difatti, l’Area I sarà denominata Area Operatori, l’Area II sarà denominata Area Assistenti, l’Area III sarà denominata Area Funzionari, in più si è parlato della quarta Area che riguarda l’elevate professionalità, ma di questo ne parleremo in una commissione creata appositamente per discutere del nuovo ordinamento.

NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE

Si è riunita la commissione del tavolo tecnico per discutere del nuovo ordinamento, che dovrà definire le famiglie professionali che compongono le aree.

Come Unsa è stato ribadito che la trasposizione del nuovo ordinamento professionale riguarda tutto il personale già in servizio nel Ministero.

Per quanto riguarda, la problematica delle aree soprattutto della seconda, l’appiattimento degli operatori e degli assistenti è una situazione che va ricomposta, poiché gli operatori entrano tramite l’ufficio di collocamento, mentre gli assistenti fanno un percorso diverso tramite concorso, per questo tale procedura va strettamente posta all’attenzione della commissione.

Per quanto concernerne l’apertura di nuovi profili professionali, nello specifico di due distinti profili per gli assistenti alla vigilanza, in modo che si possano occupare sia della vigilanza e della valorizzazione.

Rispetto al nuovo ordinamento, la commissione dovrà predisporre un crono programma utile per delineare in modo chiaro gli argomenti da trattare e la calendarizzazione rispetto alle priorità da discutere.

Pertanto, il giorno 14 novembre si andrà al nuovo tavolo tecnico e l’Amministrazione dovrà presentare una proposta più articolata e completa sulla quale poter lavorare

Sarà nostra cura come sempre tenervi informati in merito.

Cordialità e saluti

IL SEGRETARIO NAZIONALE
(Giuseppe Urbino)

Comunicato_17_2022

Please follow and like us:
0