RESOCONTO DELLA RIUNIONE AL TAVOLO NAZIONALE DEL 04 OTTOBRE 2022

Please follow and like us:
0

INFORMATIVA RELATIVA ALL’AGGIORNAMENTO DELLA CIRCOLARE DIR. GEN. MUSEI N. 10/2018 – CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI DIRETTORE DEI MUSEI STATALI E DEI LUOGHI DELLA CULTURA NON AVENTI QUALIFICA DI UFFICI DIRIGENZIALI

SIGLATA L’IPOTESI DI ACCORDO PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO RISORSE DECENTRATE A.F. 2022 E RISORSE NON UTILIZZATE NELL’ANNO 2021.

SUPERAMENTO DEL LIMITE DI 1/3 DELLE TURNAZIONI FESTIVE.

REGOLAMENTAZIONE DEL LAVORO DA REMOTO, AI SENSI DELL’ART. 5 DEL CCNL FUNZIONI CENTRALI 2019-2021.

Si comunica che in data odierna si è tenuta la riunione tra Amministrazione e OO.SS. con il seguente ordine del giorno:

  • informativa relativa all’aggiornamento della circolare dir. gen. musei n. 10/2018 – conferimento degli incarichi di direttore dei musei statali e dei luoghi della cultura non aventi qualifica di uffici dirigenziali di cui all’allegato 3 D.M. 23 dicembre 2014 e successive modifiche e integrazioni, recante “Elenco di istituti e luoghi della cultura e altri immobili e/o complessi assegnati alle Direzioni regionali Musei”.
  • Ipotesi di accordo per la ripartizione del fondo risorse decentrate A.F. 2022 e risorse non utilizzate nell’anno 2021.
  • superamento del limite di 1/3 delle turnazioni festive.
  • regolamentazione del lavoro da remoto, ai sensi dell’art. 5 del CCNL Funzioni centrali 2019-2021.

 

INFORMATIVA RELATIVA ALL’AGGIORNAMENTO DELLA CIRCOLARE DIR. GEN. MUSEI N. 10/2018 – CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI DIRETTORE DEI MUSEI STATALI E DEI LUOGHI DELLA CULTURA NON AVENTI QUALIFICA DI UFFICI DIRIGENZIALI

In merito al primo punto dell’ordine del giorno, dove è proseguita l’informativa della volta scorsa, possiamo dire che la Direzione Generale Musei ha recepito le segnalazioni fatte dalle Organizzazioni sindacali.

È stato chiesto all’Amministrazione, che in merito alla procedura di conferimento degli incarichi, ci sia la possibilità per il lavoratore di appellarsi in caso di una valutazione negativa, ma su questo l’Amministrazione era un po’ perplessa.

Restano comunque alcune criticità rispetto all’accorpamento delle sedi museali.

 

IPOTESI DI ACCORDO FONDO 2022

L’amministrazione ha iniziato la discussione comunicandoci che gli Organi di Controllo (Funzione Pubblica e IGOP) hanno fatto alcuni rilievi su alcuni articoli. Ci ha sottoposto l’ipotesi di accordo sul Fondo Risorse Decentrate 20220, che visto i tempi ristretti abbiamo concordato di siglarlo.

Come ricorderete con tale accordo, si prevedeva di impiegare 9 milioni di euro per le progressioni economiche del personale.

È previsto anche:

  • turnazioni con € 29 milioni;
  • progetto apertura quotidiana con orari ampliati e progetto produttività ed efficienza (progetti nazionali) per uno stanziamento di € 19 milioni;
  • progetti di miglioramento dei servizi culturali ed amministrativi resi dall’Amministrazione all’utenza anno 2022 e risorse non utilizzate nell’anno 2021 (progetti locali) per un importo di 33,5 milioni circa, per una cifra lorda pro-capite che dovrebbe aggirarsi intorno ai 2.400 €;
  • progetto riorganizzazione per un importo di € 600.000;
  • progetti DG Bilancio e DG Organizzazione per € 281.600.
  • indennità ai centralinisti non vedenti per € 220.000;
  • indennità di specifiche responsabilità per la II area per un importo di € 3 milioni, che fissa le risorse ed i principi generali e rimanda ad un protocollo d’intesa per definire criteri specifici per l’assegnazione degli incarichi e delle rispettive indennità, con decorrenza dall’entrata in vigore del nuovo ordinamento;
  • indennità di posizioni organizzative di Area III per € 3.606.123;
  • indennità per i funzionari con incarico direttivo presso gli Istituti non dirigenziali della DG Archivi e DG Biblioteche e diritto d’autore per € 615.728.

 

SUPERAMENTO DI 1/3 DEI FESTIVI

Tale argomento è stato inserito nel testo dell’ipotesi di accordo sul Fondo Risorse Decentrate 2022 è stato dato il via libera all’innalzamento del limite di un terzo dei turni festivi annui fino alla metà dei giorni festivi, che pertanto potrà essere definitivo solo con la sottoscrizione dell’accordo finale.

 

PROTOCOLLO D’INTESA SUL LAVORO A DISTANZA

L’Amministrazione ha fatto pervenire una bozza del protocollo d’intesa sul lavoro a distanza, dove vengono superati alcuni vincoli previsti dalle circolari ministeriali del Segretariato Generale.

La prima cosa che l’Amministrazione ha fatto presente è che il personale potrà essere, autorizzato a svolgere l’attività lavorativa in modalità agile per un massimo di 8 giorni mensili.

Abbiamo valutato favorevolmente la proposta e siamo d’accordo a migliorare la previsione con maggiore flessibilità, purchè vengano previsti un numero massimo di giorni su base trimestrale (24), al fine di programmare il lavoro a distanza e avere elasticità.

La proposta relativa all’apertura sui giorni di smart working non può bastare per dare il via libera al testo, che va visto nella sua complessità e soprattutto deve valorizzare le molteplici tipologie di “lavoro a distanza” ovvero lo smart working, il lavoro da remoto ed il coworking.

Cordialità e saluti

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_15_2022

Please follow and like us:
0