RESOCONTO DELLE RIUNIONI DEL 2 AGOSTO 2021

Please follow and like us:
0

FONDO DELLA DIRIGENZA

PASSAGGI ORIZZONTALI TRA I DIVERSI PROFILI PROFESSIONALI

 

 

Le riunioni al tavolo nazionale oggi sono state due. La prima rivolta alle OO.SS. per la Dirigenza e il riconoscimento economico come Fondo Economico per la valutazione della loro performance.

La seconda sul tema scottante dei Passaggi Orizzontali per lo svolgimento delle mansioni di Profili professionali diversi.

FONDO DELLA DIRIGENZA

Quindi la prima riunione di oggi si è svolta inizialmente per trattare il Fondo dirigenti di II Fascia.

Dopo l’esauriente introduzione da parte del dott. D’Angeli Direttore Generale del Bilancio, si è discusso su tale argomento di ipotesi che inviamo in allegato.

La novità per quest’anno è stata quella di aver introdotto maggiori criteri al fine di una valutazione del rendimento dei dirigenti attraverso le varie fasce.

I vari interventi si sono rivolti su alcuni aspetti e su alcune osservazioni alle quali l’amministrazione ha risposto:

Tutti e 100 i dirigenti stanno sui parametri di valutazione massima, sono risultati infatti tutti tra 95 e 100 (sia rispetto ai dirigenti di I fascia che II fascia)

La situazione attuale degli organici ha prodotto un Interim come numero elevato.

L’incidenza degli interim per il fatto di aver sottratto le somme ai 192 teorici funzionari, ossia pari teste e pari poltrone, alla fine per il singolo dirigente si deduce che da ciò si trae paradossalmente enorme vantaggio

Chi ha avuto tra i dirigenti l’interim per aver svolto responsabilità in più Istituti avrà il 20% in più tuttavia proprio perché 155 dirigenti non contemperando tutte le quote l’incidenza degli interim si avrà nella sostanza più soldi da distribuire.

Nell’art. 3 della proposta dell’accordo si ha la necessità che bisogna sistemare bene e formalizzare meglio i criteri e il cluster dei bravi dirigenti che diventano bravissimi solo se si raggiungono tutti i criteri da parte di questi.

Alla percentuale del 6% bisogna arrivarci dopo in subordine dei vari criteri proposti.

Per quanto ci riguarda abbiamo sostenuto e richiesto maggiore trasparenza sulla valutazione della performance e quindi da dover stabilire insieme i criteri necessari e sufficienti ad una valutazione corretta tra la dirigenza.

Non può essere come sta avvenendo che risultino tutti “bravi” ma bisognerà intervenire su nuovi parametri di valutazione.

Altra nota critica riguarda il discorso degli “interim” ancor più delicato e difficile da sostenere.

Bisognerà anche come sostenuto da D’Angeli cambiare il sistema di valutazione dei dirigenti per poter applicare l’art. 28 del CCNL Area dirigenza sottoscritto il 9 marzo 2020.

PASSAGGI ORIZZONTALI FRA PROFILI PROFESSIONALI DIVERSI

La seconda parte della riunione odierna si è svolta invece sui PASSAGGI ORIZZONTALI, tema abbastanza in voga all’ordine del giorno e si è discusso sulla possibilità dell’accordo in tal senso.

Abbiamo chiesto al di là di alcune perplessità sulla tabella allegata che esprime con i numeri una fotografia sicuramente non realistica rispetto alle effettive dotazioni organiche.

Il paletto incondizionato e non condizionabile è stato quello di aver posto senza sé e senza ma la possibilità in parallelo a tale accordo con le 367 aspettative dei colleghi che stanno svolgendo mansioni diverse, delle molteplici unità della vigilanza in particolare gli Operatori alla vigilanza che in realtà e di fatto svolgono le stesse mansioni degli Assistenti alla vigilanza.

L’amministrazione a questa nostra richiesta ha risposto che il quesito dell’ARAN è stato inviato proprio qualche giorno fa e che su questo tema si è rivolto ad una conversione in legge che darebbe questa possibilità.

Ad ogni modo accolta la richiesta di dover definire oltre questi passaggi orizzontali anche quello da Operatore ad Assistente abbiamo dichiarato la non contrarietà alla sottoscrizione.

Al termine comunque si è pervenuti ad una condivisione del protocollo che ha posto alcune interpretazioni poi corrette rispetto all’attribuzione dei punteggi.

Come al solito al di là della “dietrologia politico-sindacale” espressa da alcune sigle sindacali sottolineiamo che questo accordo risulterà monco e riduttivo se non sarà garantita la possibilità precedentemente espressa rivolta a tutti quegli Operatori alla vigilanza che ormai da anni ma anche da decenni svolgono pari mansioni come Assistente alla vigilanza.

A tutta questa enorme quantità di colleghi esprimiamo quindi non solo la nostra decisa fermezza e quindi il pieno sostegno sindacale che certamente non si interromperà in data odierna e che si riprenderà dopo l’estate, ferma restando però l’urgenza in data odierna di una sottoscrizione dell’accordo sui passaggi orizzontali.

In conclusione vista anche la non veridicità assoluta degli organici dichiarati nella tabella inviata dall’amministrazione si è pervenuti a rivederci a settembre per la sottoscrizione dell’accordo sui Passaggi Orizzontali in questione.

Infine si allegano le varie bozze dei Protocolli d’Intesa proposti.

 Cordialmente

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_16_2021

Please follow and like us:
0