RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 15 LUGLIO 2021

Please follow and like us:
0

IPOTESI DI ACCORDO RELATIVA AI PROGETTI PRESSO GLI ISTITUTI E MUSEI DOTATI DI AUTONOMIA SPECIALE

PASSAGGIO TRA I PROFILI ALL’INTERNO DELL’AREA (C.D. PASSAGGI ORIZZONTALI).

In data odierna, si è svolta la riunione di tavolo nazionale in due momenti.

Nel primo tavolo si è discusso dell’Ipotesi di accordo relativa ai progetti presso gli Istituti e Musei dotati di autonomia speciale, ai sensi dell’articolo 1 ter, comma 4 del D.L. 21 settembre 2019, n. 104 convertito con modificazioni della legge 18 novembre 2019, n. 132.

Rispetto a questo tema il Direttore Generale del Bilancio nella persona del dott. Paolo D’Angeli ha illustrato le varie specificità dell’accordo per definire i vari progetti da svolgersi presso gli Istituti autonomi ma soprattutto l’analisi contabile-finanziaria delle risorse associate ai progetti stessi.

Nella seconda fase di trattativa si è affrontato invece l’altro argomento importante, su cui la parte sindacale ha chiesto l’urgenza nei tempi brevi di addivenire ad un accordo condiviso,

ed è stato trattato come tavolo tecnico sul protocollo d’intesa sui passaggi orizzontali dei lavoratori del MIC.

In breve sostanza su questo argomento abbiamo ribadito tutte le nostre perplessità sui vari articolati elencati.

Iniziando dall’art. 1 comma 3

Abbiamo chiesto l’aumento da un anno ad almeno tre anni per rendere validità alla graduatoria dei candidati se non aperta per eventuali scorrimenti.

Altri articoli sui quali sono state evidenziate le criticità più salienti sono stati l’art. 2 comma 3 sulla possibilità del passaggio degli operatori ad assistenti, l’art. 3 comma 4 sull’attestazione da parte del Capo dell’Istituto al riconoscimento visti gli atti di ufficio.

Insomma abbiamo obiettato oltre che entrando nello specifico e nell’articolato del protocollo soprattutto la modalità di scrittura completa del Protocollo d’intesa che dovrebbe essere molto più snella e semplice e meno complicata e con molte particolari sottolineature che daranno certamente possibilità di contenziosi inutili e che potrebbero invece essere evitati.

In base alle nostre considerazioni condivise da tutto il tavolo l’amministrazione ha di fatto alla fine accettato le nostre proposte e quindi con l’impegno di riformulare il protocollo d’intesa la nostra disapprovazione iniziale è stata all’opposto accettata con le integrazioni e modifiche da apportare all’accordo in questione.

Nei fatti quindi la problematica del passaggio degli operatori ad assistenti non viene perlomeno inserita nel protocollo dei Passaggi Orizzontali e quindi le istanze richieste da parte pubblica essendo state tutte recepite hanno fatto si che ci sia stata al termine una approvazione completa al documento finale del Protocollo sui passaggi orizzontali.

Il riferimento anche se giusto ai diversi criteri di distribuzione degli organici, regione per regione e istituto per istituto rende però attraverso la eventuale impedimento di riconoscimento di passaggio orizzontale potrà creare come evidenziato una situazione di contenziosi da parte degli aventi diritto.

L’amministrazione specifica che l’altro elemento di diversificazione tra i passaggi orizzontali avvenuti nel passato e quelli che si stanno approntando al momento è caratterizzato da un diverso momento storico dove questo attuale contiene a differenza del precedente le eventuali assunzioni concorsuali (vedasi i 1052 AFAV o i 500 dei Centri dell’Impiego) motivo per il quale sicuramente si potranno attuare con più facilità i passaggi orizzontali.

La riunione comunque è stata aggiornata al due di agosto per definire con esatta e completa condivisione l’accordo stesso sul Protocollo d’intesa sui Passaggi Orizzontali.

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA CULTURA

Comunicato_15_2021

Please follow and like us:
0