RESOCONTO RIUNIONE DEL 02 APRILE 2021

Please follow and like us:
0

ARTICOLAZIONE NORMATIVA SULLE TURNAZIONI E NUOVE TARIFFEACCORDO SULLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE –  RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO – NUOVO SISTEMA INIT CHE STA SOSTITUENDO IL SISTEMA SICOGE. – VERTENZA REGGIA DI CASERTA – BUONI PASTO

Si è tenuta la riunione tra Amministrazione e OO.SS. e si sono dibattuti i seguenti
argomenti:

ARTICOLAZIONE NORMATIVA SULLE TURNAZIONI E NUOVE TARIFFE
Dopo lungo dibattito si è arrivati a condividere e definire l’accordo e il protocollo per le nuove tariffe, anche se ci siamo riservati di produrre ulteriori considerazioni e proposte propositive prima che questo accordo venga mandato agli organi di controllo affinché questi aumenti delle maggiorazioni delle turnazioni siano messi in pagamento a favore dei colleghi.
Alla fine del mese di dicembre 2019 avevamo sottoscritto il nuovo CCIM insieme alle altre OO.SS. ma proprio gli organi di controllo fecero, come ricorderete, i rilievi sull’applicazione normativa di questo CCIM, per cui oggi risulta vigente ancora il CCIM 2009.
Per tali motivi fu chiesto all’amministrazione che bisognava almeno estrapolare con un accordo stralcio l’aumento delle nuove tariffe per le turnazioni.
Tra l’altro la DG Bilancio presente con la persona del dott. D’Angeli ci ha presentato una situazione che dal punto di vista economico ridurrà la possibilità finanziaria per altri istituti culturali quali le progressioni economiche e l’impegno preso da parte nostra alla fine è stato quello di approvare l’accordo con gli aumenti previsti per le turnazioni ma di equilibrare ad esempio l’aumento del numero da sei a dodici reperibilità al mese che può essere consentito a ciascun dipendente.
Su questo abbiamo manifestato alcune perplessità e abbiamo dichiarato che le reperibilità visto l’esiguo numero di addetti alla vigilanza rimasti dovrebbero non essere aumentate ma in realtà sarebbe bene che il nostro ministero proponesse assunzioni ed inserimenti di personale nuovo.
Si tratta come è stato detto di un aspetto più che sindacale assolutamente politico che deve invertire la rotta fino a che le risorse umane non vengano integrate e che deve interessare non più le aperture delle strutture ma unicamente la loro riduzione se non parlare di Chiusure.
Nel frattempo si attende la stesura definitiva dell’accordo sulle turnazioni e se verranno in qualche modo recepite le nostre considerazioni al riguardo sottoscriveremo l’accordo stesso.
Al secondo punto dell’ordine del giorno è stato discusso l’argomento di un altro accordo ossia:
ACCORDO SULLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE
Su questo accordo ci siamo rifiutati di sottoscrivere il protocollo d’intesa in quanto consideriamo queste posizioni derivanti da incarichi di responsabilità demandate dai dirigenti purtroppo non sempre in maniera trasparente ed equa creandosi molte disparità che abbiamo riscontrato a livello locale in periferia.
Pertanto fino a che non venga attuato uno strumento di equilibrio nel riconoscimento prima ancora delle posizioni organizzative ma bensì degli incarichi di responsabilità assegnati in modo totalmente a rotazione ed eguale fra tutto il personale abbiamo ritenuto al momento di non sottoscrivere alcun accordo in tal senso.
VARIE ED EVENTUALI – RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO
E’ stato sollevato la problematica dipesa dal fatto che l’ultima riorganizzazione del ministero ha introdotto l’esigenza di considerare effettivamente i numeri delle unità degli organici reali in un impianto generale che permetta anche di aggiornare continuamente i numeri che via via potrebbero mutare.
Il pericolo altrimenti potrebbe essere quello come è accaduto per le Soprintendenze Abap e il MUNDA.
Sempre tra le varie ed eventuali si è parlato anche della necessità impellente di attivare quasi immediatamente la procedura per i passaggi orizzontali e la mobilità volontaria, la cui attivazione è divenuta ormai con una priorità assoluta tale da non più attendere qualsiasi altro evento.
NUOVO SISTEMA INIT CHE STA SOSTITUENDO IL SISTEMA SICOGE.
Dopo aver segnalato che il sistema informatico SICOGE sta per essere sostituito completamente da un altro sistema informatico denominato INIT.
Questo comporterà necessariamente la previsione di percorsi formativi da parte del MEF che non siano solo quelli in forma ed in modalità e-learning e che siano rivolti al nostro personale amministrativo, pena l’interruzione delle attività contabili e finanziarie delle strutture del MIC con gravi danni irreparabili.
VERTENZA REGGIA DI CASERTA
Riguardo a questo tema, si è ricordato al tavolo l’intera vertenza sulla Reggia di Caserta per la quale è prevista la convocazione del tavolo di raffreddamento per il prossimo 13 aprile.
Chiaramente si è espressa tutta la nostra contrarietà alla lungaggine dei tempi che intercorrono tra eventi di questo tipo da cui scaturiscono le dovute vertenze e le riunioni di tavolo di raffreddamento abbastanza in là.
Tale atteggiamento andrebbe eliminato in quanto non rispetta il normale confronto sindacale tra le parti.
BUONI PASTO
Il dott. D’Angeli è stato chiamato in causa per fornire alcuni chiarimenti circa la concessione dei buoni pasto e della sua interruzione all’inizio del 2021.
Lo steso richiamando e facendo riferimento ai contenuti della Circolare 33 ha spiegato che per il Nord ed il Centro Italia i lotti ordinari azzerati hanno permesso di formulare gli ordini accessori per i buoni pasto, mentre per ilo Sud non essendo stato possibile attivare il lotto accessorio in quanto già terminato ed esaurito, si potrà sperare solo quando la nuova convenzione CONSIP sarà definita potranno essere ripristinati anche i Buoni Pasto, ma non prima di questa Estate.
L’occasione ci è gradita per porgervi i nostri più sentiti e cordiali auguri di buone festività pasquali.
Cordialmente
IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_06_2021

Please follow and like us:
0