RESOCONTO DEL TAVOLO TECNICO DEL 12 FEBBRAIO 2021

Please follow and like us:
0

SIGLATO IL PROTOCOLLO D’INTESA SULLA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE DISTACCATO

 

In data odierna si è svolta la riunione di tavolo tecnico sulla “Stabilizzazione del personale distaccato” e si è condiviso il Protocollo d’Intesa sul tema insieme a tutte le OO.SS. e l’Amministrazione.

Le proposte avanzate da parte del sindacato e soprattutto quella relativa al personale in servizio come custodi casieri che avevamo inviato al Servizio II è stata recepita dalla DG-OR.

Abbiamo apprezzato quindi lo sforzo compiuto dall’amministrazione per arrivare ad un passaggio importante e conclusivo e preliminare di fatto alla prossima mobilità volontaria che sicuramente sarà fatta a breve sempre sul tavolo nazionale.

La questione del personale che svolge il servizio di casierato si può riassumere in breve sostanza nel seguente ragionamento.

Innanzitutto questo tipo di particolare servizio è da ritenersi come giusto che sia un servizio ad incarico determinato e per questo motivo come si noterà è stato inserito all’art. 9 insieme all’altro personale come i funzionari incaricati dai competenti Direttori Generali a dirigere sedi di istituti periferici non dirigenziali (Archivi di Stato, Biblioteche e Musei Statali) che rimangono in distacco fino alla scadenza dell’incarico.

Alla pari il casiere svolge la sua attività secondo un incarico ben determinato e fino al perdurare delle condizioni che lo hanno determinato va considerato in distacco fino alla durata del servizio stesso a meno di interruzione dovuta a vari motivi così come indicati nel Disciplinare Nazionale.

Rimandiamo alla lettura della nostra proposta allegata in calce per meglio comprendere e completamente la disamina su questo aspetto particolare di personale distaccato.

Così come invitiamo a leggere il Protocollo d’Intesa in allegato che abbiamo condiviso insieme agli altri sindacati.

Tale protocollo rimane in attesa, ovviamente, della conferma del DM recante “Ripartizione delle dotazioni organiche del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo” che dovrà ricevere il parere degli organi di controllo.

Dopo questo passaggio verrà sottoscritto il Protocollo d’Intesa relativo alla Stabilizzazione del personale distaccato.

Ad ogni buon conto quello che premeva alla nostra struttura sindacale è stato il fatto di rimarcare che questa stabilizzazione che permetterà al personale distaccato di trasferirsi a domanda presso la sede di servizio ricoperta da tempo dovrà essere possibile anche per il personale eventuale che risulterà distaccato in futuro.

Crediamo che le stesse possibilità normative siano sempre estese a tutti e senza discriminazione alcuna neppure a livello temporale e poi che qualsiasi protocollo d’intesa tra amministrazione e sindacati non può annullare qualsiasi norma a livello contrattuale sia di primo che di secondo livello (basti pensare all’art. 36 del vecchio CCIM 2009).

Per il momento un traguardo è stato raggiunto con nostra piena soddisfazione e rimaniamo in attesa di essere convocati la prossima volta per affrontare un altro tema ugualmente importante e decisivo ossia quello sui passaggi orizzontali ossia all’interno delle aree e tra i vari profili professionali.

Anche questo importante passaggio risulta, come la stabilizzazione del personale distaccato appena affrontata, assolutamente una fase propedeutica all’istituto della Mobilità volontaria e al relativo bando prossimo che sarà rivolto ai colleghi del nostro dicastero.

Cordialment

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_04_2021

Please follow and like us:
0