RIUNIONE IN VIDEOCONFERENZA DEL 25 NOVEMBRE 2020

Please follow and like us:
0

COSTITUZIONE TAVOLO TECNICO SU DOTAZIONE ORGANICA, MOBILITÀ VOLONTARIA DEL PERSONALE MIBACT, PASSAGGI ORIZZONTALI, PASSAGGI TRA LE AREE EREVISIONE DEI PROFILI PROFESSIONALI

FINALMENTE ACCREDITATE LE SOMME RELATIVE ALL’INDENNITÀ DI AMMINISTRAZIONE

In data odierna si è svolta la riunione propedeutica di tavolo tecnico nazionale per affrontare i delicati ed importanti temi contrattuali rimasti insoluti e che appunto necessitano di una rapida soluzione attraverso una trattativa che era stata sospesa e che si ritiene necessaria riprendere con la nuova responsabile dott.ssa Sara Conversano per il Servizio II della DGO – Relazioni sindacali.

La riunione ha determinato nella breve sostanza gli elementi da trattare con la relativa priorità e che informiamo essere stati i seguenti:

  1. Dotazione organica;
  2. Mobilità Volontaria del personale Mibact;
  3. Passaggi Orizzontali;
  4. Passaggi tra le Aree;
  5. Revisione dei Profili professionali

Oltre a questi, altri due temi importanti, sono stati quelli riguardanti il capitolo delle turnazioni con i nuovi adeguamenti delle tariffe e quello della stabilizzazione dei distaccati.

Argomenti che si dovranno discutere a latere dei cinque principali espressi sopra ed in priorità.

Per quanto ci riguarda indicheremo i sei nominativi che faranno parte dei tavoli tecnici di volta in volta e chiamati alla discussione e trattativa conseguente.

ACCREDITATE LE SOMME RELATIVE ALL’INDENNITÀ DI AMMINISTRAZIONE

Come già saprete, con lo stipendio di novembre esattamente pochissimi giorni fa sono stati accreditate le somme con dei cedolini a parte riguardanti gli arretrati dell’indennità di amministrazione incrementata rispetto alla precedente.

Tale risultato, però, non è dovuto affatto al nostro ministro attuale Franceschini, ma dobbiamo assolutamente riconoscerlo al suo predecessore Bonisoli.

Non solo, ma tutti ricorderanno che in uno degli ultimi incontri con Bonisoli fu proprio la nostra sigla sindacale che attraverso il Segretario Generale della Federazione Confsal-Unsa Massimo Battaglia unitamente al Segretario Nazionale Dott. Giuseppe Urbino proposero di recepire i fondi necessari per gli incrementi dell’indennità di amministrazione dalle risorse derivanti dagli introiti delle bigliettazioni provenienti dai luoghi della cultura.

Inoltre, tutti ricorderanno la battaglia dell’Unsa nel richiedere pedissequamente al Ministro Franceschini di proseguire nell’azione di reperire risorse aggiuntive per incrementare il Fondo unico di Amministrazione (FRD)

Difatti parliamo di circa 22,5 milioni di euro che sono stati distribuiti a tutti i dipendenti MIBACT proprio per questo tentativo di pareggiare l’indennità di amministrazione con quelle percepite dai dipendenti di altre amministrazioni (Finanze, Esteri, Giustizia ecc..).

Purtroppo come spesso accade e a risultati ottenuti ci si riempie di “finta gloria” e altre sigle sindacali rivendicano non solo la paternità di certe conquiste ma la accreditano anche a ministri diversi.

Per dirla tutta, e per onestà intellettuale non possiamo certo dire “viva Franceschini” perché così non è.

Ad ogni modo pubblichiamo la tabella dei finanziamenti ottenuti specificando che gli importi sono al lordo dipendente e che poi nel sistema NOI PA sono considerate le ritenute previdenziali a carico del dipendente.

Inoltre l’importo netto deve considerare in modo palese delle ritenute fiscali in base alla propria aliquota di ciascun dipendente.

Di sotto pubblichiamo le indennità distinte per area e per fascia economica:

FINANZIAMENTO DERIVATO DAGLI INTROITI DELLE BIGLIETTAZIONI PARI A CIRCA 22,5 MILIONI DI EURO

Comunichiamo però che questo non è altro che il primo passo fatto.

La legge di Bilancio 2020 all’art. 1 comma 143 prevede altre somme da ripartire sempre con le medesime finalità a tutti i ministeri.

Si tratta di ulteriori approssimativi 80 milioni di euro per tentare di ottenere una medesima indennità di amministrazione eguale in tutti i ministeri.

Diciamo basta quindi a ministeri di serie A e ministeri di serie B quando tra l’altro il nostro non è da meno.

Inoltre, allegato al presente comunicato vi è la nostra proposta per la dotazione organica e la ridefinizione delle piante organiche come richiesto dalla dott.ssa Conversano.

Infine, a breve si ricostituirà quindi il tavolo tecnico tra amministrazione e sindacati per iniziare i lavori sicuramente impegnativi e non facili visti i contenuti delle tematiche esposte.

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_26_2020

Please follow and like us:
0