RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 26 OTTOBRE 2020

Please follow and like us:
0

SIGLATI GLI ACCORDI SUL LAVORO AGILE E SUL FONDO RISORSE DECENTRATE 2020

 

Si è svolta in data odierna la programmata riunione in videoconferenza fra l’Amministrazione e le OO.SS., con il seguente O.d.g.:

-Protocollo smart working;

– Accordo Fondo risorse decentrate 2020.

PROTOCOLLO SMART WORKING

L’Amministrazione dopo ampi e complessi dibattiti, ha recepito appieno quanto richiesto dall’UNSA, ed è stato siglato l’accordo sul protocollo d’intesa in merito al lavoro agile che si allega al presente comunicato.

Infatti, nella bozza ripresentata si è ottenuto la cancellazione delle attività istituzionali che limitavano di fatto la possibilità come lavoratori fragili a svolgere le attività da casa, anche agli addetti alla vigilanza, a coloro che devono rilasciare certificati o documentazioni, gestione dei servizi e delle tutele previste nel nostro ministero che si dovrebbero eseguire da presenza in loco.

L’UNSA, ha chiesto che, anche sul suddetto personale possono esercitare alla pari di tutti il diritto riconosciuto dello smart working e quindi del lavoro agile, soprattutto per coloro dichiarati dai medici competenti lavoratori fragili.

Crediamo quindi, salvaguardando la posizione di tutto il personale del MiBACT, di aver raggiunto un grande risultato, in quanto in precedenza nel protocollo d’intesa vi era una limitazione verso il personale di cui sopra che di fatto negava questo diritto tutti dando adito ad una profonda discriminazione.

Ma non solo tutto questo è stato ottenuto, ma sono significative le rettifiche di alcuni punti contenuti nel protocollo d’intesa con l’apporto di correttivi nell’interesse dei lavoratori come ad esempio il buono pasto per chi lavora da casa.

Pertanto, rimane da svolgere sul piano procedurale la complessa e delicata operazione sul territorio ed in periferia, con la quale, secondo la prassi, si dovranno attivare le riunioni di tavoli tecnici locali, secondo le linee guida nazionali del protocollo appena citato.

ACCODO SUL FONDO RISORSE DECENTRATE 2020 (EX FUA)

L’UNSA unitamente alle altre sigle, ha sottoscritto l’ipotesi di accordo sul Fondo Risorse decentrate anno 2020 (FRD-EX FUA), che consentirà il pagamento per le turnazioni, POC, responsabilità di datore di lavoro per i direttori di archivi e biblioteche, i progetti nazionali di produttività, i progetti specifici per il supporto ai concorsi, progetti locali 2020, e comunque la parcellizzazione del capitolo destinato al FRD come da tabella allegata.

L’Amministrazione e le OO.SS. su questo, hanno assunto l’impegno di affrontare tutte le tematiche volte ad una migliore e sempre più specifica attenzione ai progetti di valorizzazione, la rivisitazione dell’offerta all’utenza sia in termini qualitativi ma anche rispetto agli orari di apertura.

Non di meno l’argomento sulla gestione delle misure di sicurezza COVID 19 e il monitoraggio e la completa osservazione sulla qualità di valutazione dei vari progetti.

VARIE ED EVENTUALI

Nella fase conclusiva della riunione l’UNSA ha chiesto una calendarizzazione di tutti gli argomenti decisivi e lasciati in sospeso da tempo.

A partire dall’Istituto della Mobilità, che necessariamente dovrà tener conto dei fabbisogni degli organici, Istituto per Istituto.

Inoltre, oltre alla mobilità, dovranno essere affrontate, le progressioni economiche e i processi di riqualificazione, nonché i passaggi orizzontali e non ultimo l’accordo stralcio sulle turnazioni che prevedeva l’aumento delle tariffe economiche.

Infine, sono stati chiesti chiarimenti sul ritardo in merito all’emanazione del Decreto del Ministero sugli incentivi alla progettazione e sarà necessaria una risoluzione tempestiva.

Come sempre sarà nostra cura tenervi informati sul proseguimento degli incontri nazionali.

Cordiali saluti

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_24_2020

Please follow and like us:
0