RESOCONTO DELLA RIUNIONE DI TAVOLO NAZIONALE DEL 29 LUGLIO 2020

Please follow and like us:
0

DISCUSSE VARIE TEMATICHE A CARATTERE GENERALE

 

Oggi si è svolta sia in presenza che da remoto la riunione di tavolo nazionale alla presenza di parte pubblica composta dal Capo di Gabinetto Dott. CASINI, il Segretario Generale dott. NASTASI, il Direttore Generale del Bilancio dott. D’ANGELI, il Direttore Generale del personale dott.ssa Marina GIUSEPPONE e la Responsabile per le relazioni sindacali dott.ssa Sara CONVERSANO, che hanno presieduto la delegazione dell’amministra-zione mentre per le parti sociali tutte le OO.SS. rappresentative dei lavoratori quali CGIL, UIL, CISL, FLP, UNSA e USB. Assente l’INTESA.

Dopo il solito giro d’interventi delle altre sigle sindacali in forma abbastanza sottolineata la nostra organizzazione ha posto in maniera incisiva tutta una serie di argomentazioni che per la quasi totalità so-no state ascoltate e recepite dal tavolo.

Le argomentazioni hanno riguardato in ordine le tematiche seguenti:

RIPRESA DELLE ATTIVITA’ DEI LUOGHI DELLA CULTURA

È stato chiesto di essere messi a conoscenza in dettaglio dei piani per una ripresa delle attività dei siti della cultura in considerazione del superamento delle varie fasi epidemiologiche COVID in relazione già alla cronica carenza degli organici per la quale ormai stanchi di ribadirlo non si possono assicurare più nemmeno le aperture normali dei siti a livello ordinario.

La nostra proposta è stata quella di dover rimodulare tutto il discorso delle aperture al pubblico dei vari siti museali in forza degli organici reali con i quali non si riesce più a governare la situazione e a malapena consentono di avere i numeri minimi essenziali.

Sono state citate realtà territoriali come in alcuni Istituti con due o addirittura una sola unità di vigilanza.

Tali numeri non consentirebbero nemmeno di poter svolgere le turnazioni regolari tra mattina e pomeriggio. Da tempo ormai ci si avvale del personale volontario o tipo quello Ales a supporto del nostro del MIBACT. Questa situazione però non può più continuare e per questi motivi l’UNSA ha intimato l’amministrazione a cambiare il registro e a prendere più contezza in maniera trasparente della realtà ALES.

Vogliamo capire quali meccanismi e quali azioni retrostanti esistono rispetto a questa società in house che da sempre con le sue unità è riuscita a permettere che il nostro ministero sia rimasto in piedi a tutt’oggi.

Noi vogliamo invece che vengano realizzati e concretizzati al più presto quei carichi assunzionali attraverso i nuovi concorsi e che riescano a stabilizzare non solo nuove figure professionali ma anche altro personale quale quello volontario e quello Ales. Insomma abbiamo chiesto una completa rivisitazione programmata dell’intera organizzazione ministeriale dei beni culturali.

INDENNITA’ DI AMMINISTRAZIONE

La legge 27 dicembre 2019 n. 160 col comma 362 ha previ-sto l’autorizzazione nei con-fronti del MiBACT a decorrere dal 2020 della spesa di 22,5 milioni di euro per l’indennità di amministrazione.

Quindi l’approvazione di tale legge ha costituito un grande risultato.

Tale cifra viene ricavata dai proventi della vendita dei biglietti di ingresso agli Istituti e Luoghi della cultura.

L’UNSA ha sempre portato avanti questa battaglia e ha sempre proposto che dalla bigliettazione si potesse

ricavare l’incremento al sala-rio dei dipendenti.

Sempre la stessa legge all’art. 1 comma 143 prevede ulteriori 80 milioni di euro da destinarsi alle indennità di amministrazione per tutti i ministeri, quindi speriamo e confidiamo negli interventi di carattere politico da parte del nostro ministero presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri al fine di destinare le adeguate risorse economiche per il MIBACT.

RIORGANIZZAZIONE MIBACT E DEROGA PER I NEOASSUNTI RISPETTO AL-LA MOBILITA’

Sul tema abbiamo insistito di dover instaurare il rapporto con i sindacati riguardo alla completa riorganizzazione del ministero partendo da una seria e attenta analisi sulle articolazioni degli uffici ormai non più corrispondenti alle realtà sia in base alle unità organiche di fabbisogno che di quelle reali e di consistenza.

Situazioni gravi come quella della Rocca di Gradara che pone a rischio non solo il patrimonio culturale ma lo stesso personale che ci lavora.

Si è chiesto anche di ottenere una deroga al vincolo triennale per i nuovi assunti.

Tale superamento sotto l’a-spetto giuridico e normativo qualora andasse in porto potrebbe costituire un elemento valido per poter meglio ridistribuire gli organici di fatto nelle varie strutture permettendo una mobilità straordinaria al personale secondo una formula sicuramente più elastica e flessibile.

CARICHI ASSUNZIONALI E RELATIVO SVILUPPO PROFESSIONALE

Sull’argomento esponiamo di seguito le programmazioni assunzionali 2020 e 2021 riferite nel dettaglio dall’amministrazione:

Per la Programmazione assunzionale 2020 vediamo i seguenti dati:

  • 398 unità area II (334 amministrativi
  • 64 informatici) con procedura guidata da Funzione Pubblica
  • 17 unità dirigenti (già autorizzate nel biennio 2017/18)
  • 12 unità attinte dall’anticipa-zione

Mentre per la Programmazione assunzionale 2021 si ha:

  • 548 unità area II F2 (profili specialistici)
  • 379 unità area III F1(profili specialistici)
  • 250 unità area III F1 già auto-rizzati (non si sa in quali pro-fili)
  • 11 unità dirigenti (profili specialistici)

Chiaramente tutti questi con-corsi sono possibili attraverso il Decreto “Concretezza”

Abbiamo richiesto all’amministrazione l’impegno politico per consentire attraverso una normativa specifica fin d’ora la possibilità di assumere gli idonei del concorso dei 1052 AFAV in corso di svolgimento.

Inoltre è stato specificato che il DDL Concretezza prevede il percorso assunzionale per vari profili professionali tecnici di III area e per assistenti amministrativi tecnici e tutto ciò necessita un’attivazione quanto meno urgente.

Quindi la Dott.ssa Conversa-no nella sua esposizione ha illustrato i risultati raggiunti dal 2019 in termini di concorsi avviati e conclusi nonché anticipato le iniziative concorsuali del 2020 e 2021. Senza contare le oltre 800 unità già assunte nel 2019, si arriva a circa 3800 nuove posizioni, che tutte insieme raggiungono la somma di 4600 unità di cui ci era stata data nei mesi scorsi adeguata informativa.

In linea generale abbiamo sollecitato l’Amministrazione a procedere il più rapidamente possibile avvalendosi delle anticipazioni sui fabbisogni degli organici e, sempre in linea generale, fine di non dover bandire concorsi in continuazione e procedere a scorrimenti per

riempire le disponibilità in organico. Inoltre con le nuove assunzioni siamo intervenuti dichiarando che è indispensabile attivare anche i nuovi passaggi tra le aree attraverso i processi nuovi di riqualificazione ormai fermi da tempo.

CONTRATTO INTEGRATIVO DI MINISTERO

Ci è stato comunicato alcune settimane fa dei numerosi rilievi che sono stati fatti alla bozza di CCIM. Si apre una fase delicata, che necessita del supporto del livello politico per sostenere, con le OO.SS., quanto previsto nel testo del CIM che disciplina un modello di relazioni sindacali costruttive e che produco-no benefici sia per l’Amministrazione che per i lavoratori. Il confronto con gli organi di controllo si preannuncia lungo e complesso. Per questo motivo chiediamo, già a settembre, di sottoscrivere un accordo stralcio che ci permetta di incrementare da subito le tariffe delle turnazioni.

REVISIONE DEI PROFILI

Nei mesi scorsi è stato affrontato più volte il tema del passaggio da operatore ad assistente, della revisione del pro-filo AFAV e dei profili della II area. Abbiamo ritenuto, quindi, necessario anche riaprire il tavolo tecnico sui profili professionali, per poter qualificare meglio il personale in seconda area.

Come sapete questa richiesta è stata avanzata da quasi tutte le parti sia dagli operatori che dagli assistenti.

Riteniamo che sia una necessità importante e pertanto abbiamo chiesto di mettere in programma una calendarizzazione di tavoli tecnici proprio sul tema della revisione dei profili professionali e ci auspichiamo di risolvere quanto prima.

SMART WORKING E GESTIONE EMERGENZA COVID 19

Con la Circolare 3 della Funzione Pubblica si disciplina il progressivo rientro in servizio e inoltre sempre con la stessa si dettano del-le linee guida (anche con l’allegato protocollo sulla sicurezza) per lo svolgimento delle attività da svolgersi in presenza e in Smart Working per i prossimi mesi. Risulta perciò necessario avviare quanto prima un confronto anche su questo tema per adeguare le scelte dell’Amministrazione al mu-tato quadro nella gestione dell’emergenza COVID 19 per poter affrontare la situa-zione del virus ancora presente e suscettibile di una drammatica nuova ripresa come quella avvenuta nei mesi scorsi.

BIBLIOTECHE E ARCHIVI

Durante la complessa riunione abbiamo dovuto riba-dire la situazione in cui ver-sano le nostre Biblioteche e i nostri Archivi.

Anche per questo argomento abbiamo sottolineato la gravità e la necessità dell’apertura di un tavolo tecnico ad hoc per la realizzazione di una strategia specifica che possa individuare dei fondi speciali per il funzionamento ordinario, e non solo ma anche per l’adegua-mento degli spazi al fine di garantire la massima fruibilità e la progettualità gestionale degli Istituti.

FORMAZIONE

Un apprezzamento da parte nostra è stato rivolto al fatto che in questi ultimi tempi si sia creata una valida collaborazione tra DG-ER e Scuola del Patrimonio al fine di una formazione del personale del MiBACT.

Da sempre avevamo sostenuto questo tipo di approccio e siamo contenti che sia stato realizzato dal nuovo Direttore Generale.

Ci auguriamo che questo percorso non termini ma che anzi prosegua con lo stesso spirito e caparbietà d’intenti sempre lavorando per la formazione del personale tecnico e amministrati-vo che resta affidata ai corsi organizzati dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione, anche se al momento però ha sedi solo a Roma e Caserta. Si penalizza quindi chi lavora nelle altre regioni, e visti gli scarsi fondi a disposizione degli Uffici, non viene data la possibilità di partecipare ai corsi se non a proprie spese. Tale metodo di svolgimento dei corsi sta determinando una profonda disparità e un progressivo malcontento tra i lavoratori, tra chi non riesce a sostenere continui soggiorni a Ro-ma e chi si sta aggiornando in modo più puntuale e approfondito, anche accumulando crediti di formazione utili per le future riqualificazioni.

Abbiamo quindi richiesto che sarebbe necessario prevedere nuove forme di convenzione con Università lo-cali o prevedere che tutti i corsi della SNA possano es-sere accessibili in forma di streaming.

NOMINE CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE E COMITATI SCIENTIFICI DEI MUSEI AUTONOMI

Come già proposto dal Consiglio Superiore, abbiamo segnaliamo che, nella elaborazione delle proposte di no-mina dei componenti dei Consigli di Amministrazione e dei Comitati scientifici dei Musei autonomi, vengano considerati e valutati anche i dirigenti e i funzionari del MiBACT.

Ci è stato risposto che purtroppo, a fronte di un’apertura più formale che sostanziale, gli esperti di chiara fama quali gli accademici vanno considerati prevalentemente in modo prioritario.

È chiaro che si dovrebbe dare le stesse opportunità anche ai funzionari tecnici e dirigenti del nostro Ministero che, vista la loro esperienza e anche la loro diffusa produzione scientifica, potrebbero sicuramente offrire un contributo determinante al funzionamento dei Musei autonomi alla pari degli accademici.

Concludendo tutta una se-rie di valide argomentazioni da portare sul tavolo nazionale e per le quali bisognerà adoperarsi con molto impegno sindacale per il quale questa nostra Organizzazione sindacale non è mai stata ferma o sorda e che anzi come sempre si è battuta per il raggiungimento di obiettivi cui il personale del MIBACT aspira a risolvere e concretizzare.

Chiaramente vi terremo informati sulla evoluzione delle trattative a seguire

Cordialmente

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Scarica e stampa il Comunicato_18_2020

Please follow and like us:
0