RICORSO AL TAR AVVERSO IL BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 250 UNITÀ DA INQUADRARE NELLA III AREA, F1, PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO DEL MIBACT

Please follow and like us:
0

L’Unsa Beni Culturali  promuove il ricorso dello studio legale VML (avv Katiuscia Verlingieri, Emilio Maddalena e Emilio Lavorgna) al fine di impugnare il bando del 30.06.2020 di concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 250 POSTI DI unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella III Area, posizione economica F1, profilo professionale di Funzionario  Amministrativo del Ministero per i beni e le attività culturali, per ottenerne l’annullamento per non aver previsto prioritariamente lo scorrimento delle graduatorie della c.d riqualificazione, tuttora vigenti.

Per poter partecipare al ricorso è necessario:

1) trovarsi in una posizione nella graduatoria fino massimo al centoventicinquesimo (125) posto;

2) inviare per ogni singolo ricorrente, copia della graduatoria aggiornata con la singola posizione, copia del documento d’identità e del codice fiscale;

3) copia del mandato (cfr 1);

4) i costi sono pari ad € 210,00 (comprensivo di oneri a fattura), oltre le spese vive pro quota (contributo unificato e spese udienza da dividere tra tutti i ricorrenti).

Tutta la documentazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 10 agosto 2020 al seguente indirizzo di posta elettronica avvkatiaverlingieri@gmail.com.

Il costo del ricorso sarà versato dopo l’invio della documentazione, in base a specifiche indicazioni che saranno fornite.

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

RICORSO AL TAR AVVERSO IL BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 250 UNITÀ DA INQUADRARE NELLA III AREA, F1, PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO DEL MIBACT

Please follow and like us:
0