RESOCONTO DELLA RIUNIONE IN VIDEOCONFERENZA DEL 14 LUGLIO 2020

Please follow and like us:
0

FIRMATO L’ACCORDO SUI PROGETTI LOCALI 2020

RIMANDATA LA DISCUSSIONE SUI PROGETTI PRESSO GLI ISTITUTI E I MUSEI AUTONOMI

 

In data odierna si è svolta la riunione in videoconferenza tra l’Amministrazione e le OO.SS.

Presenti la Dott.ssa Marina GIUSEPPONE, il Dott. Paolo D’ANGELI la Dott.ssa Sara CONVERSANO ed altri componenti per la parte pubblica, mentre per le organizzazioni sindacali c’erano la CGIL, la UIL, la CISL, la FLP, l’UNSA e la USB.

ACCORDO SUI PROGETTI LOCALI 2020

Si è firmato l’accordo sui Progetti Locali 2020 per i quali le risorse destinate pari a euro 19.550.834 costituiscono l’elemento significativo per il rilancio di tutto il nostro ministero soprattutto dopo questo periodo terribile dovuto all’emergenza COVID.

Nella discussione abbastanza animata si è voluto prendere spunto dalla questione enunciata nell’accordo con la quale si afferma che anche chi si trova a lavorare in modalità agile può partecipare ai progetti e si è chiesto di inserire tale nota anche nell’accordo sottoscritto per i progetti 2019.

In tale modo si fermano quei direttori che volessero sostenere che i dipendenti in lavoro agile non possono partecipare ai progetti locali.

ACCORDO SUI PROGETTI PRESSO GLI ISTITUTI E I MUSEI AUTONOMI

L’argomento in questione riguarda la possibilità che gli Istituti e i musei autonomi hanno di vedere assegnate delle cospicue somme derivanti dagli introiti delle bigliettazioni che però in questo momento causa emergenza Covid non si sono potute sostenere.

Di fatto la legge 104/2019 ha previsto quindi l’utilizzo di somme per tutti gli Istituti e i Musei autonomi ma al contempo però abbiamo chiesto di equilibrare tali assegnazioni con i progetti di valorizzazione per tutti gli altri Istituti e Musei non autonomi.

Le prestazioni svolte dal personale che sarà coinvolto nei specifici progetti locali dovranno seguire il percorso stabilito per il Conto terzi, estendendo la possibilità di partecipazione anche ad altri colleghi della stessa città e/o della stessa provincia.

La riunione non conclusasi è stata poi rimandata alla prossima settimana ed è stata chiesta la presenza del DG Musei per affrontare meglio l’intero argomentare.

Oltre a tutto ciò si è ribadita l’urgenza e l’importanza di una convocazione di un tavolo politico affinché proprio la parte politica possa sostenere alcuni temi strategici ed importanti a partire dal CCIM, ma anche considerando ad esempio le assunzioni, la riorganizzazione o i passaggi tra le aree.

Se queste richieste dovessero restare senza riscontro ci siamo dichiarati pronti ad immediate iniziative di protesta e di agitazione nei confronti dell’amministrazione del MIBACT.

Cordialmente

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_16_2020

Please follow and like us:
0