RESOCONTO DELLA RIUNIONE IN VIDEOCONFERENZA DEL 07/07/2020

Please follow and like us:
0

CCIM DINIEGO DA PARTE DEGLI ORGANI DI CONTROLLO

RICHIESTA UNA CIRCOLARE ESPLICATIVA SULLE FESTIVITA’ INFRASETTIMANALI

RIMANDATA LA FIRMA DELL’ACCORDO DEI PROGETTI LOCALI 2020 ALLA PROSSIMA CONTRATTAZIONE

 

In data odierna si è svolta da remoto la riunione di tavolo nazionale in videoconferenza alla presenza di parte pubblica composta dal Direttore Generale del personale Dott.ssa Marina GIUSEPPONE che ha presieduto la delegazione dell’amministrazione e le parti sociali composte da tutte le OO.SS. rappresentative dei lavoratori.

Sono stati esperiti i giusti convenevoli di saluto al nuovo dirigente per le relazioni sindacali alla Dott.ssa Sara CONVERSANO alla quale sono stati rivolti i migliori auguri per il nuovo incarico.

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DI MINISTERO

Proseguendo il primo punto è stato quello in cui l’Amministrazione ci rende noto che la bozza del CCIM frutto di un lavoro complesso ed articolato non ha ricevuto l’approvazione da parte degli organi di controllo preposti quali la funzione pubblica ed il MEF.

Ovviamente abbiamo richiesto per iscritto le note rappresentative del diniego al CCIM ed inoltre abbiamo rappresentato la esigenza di raffrontarci anche sul piano politico con le figure preposte in quanto la bocciatura del CCIM di fatto esprime tale lacuna.

Il raffronto con la parte politica si evidenzia ancor di più per discutere sui piani assunzionali e sull’intera organizzazione del ministero.

FESTIVITA’ INFRASETTIMANALI

Su questo argomento ci siamo confrontati direttamente con il responsabile del Servizio I della DG-OR dott.ssa Franzone e dopo animata discussione si è raggiunto l’accordo con il quale veniva sancito che nei giorni delle festività infrasettimanali non potesse essere tolto alcun giorno di ferie o di riposo compensativo a recupero ma essere considerato unicamente come “festivo” e basta ed essere goduto come tale così come avviene per il personale diverso da quello della vigilanza.

In pratica l’equivoco era nato dall’aver eliminato il codice in Europa web per giustificare tale assenza nel caso di festività infrasettimanale secondo il programma applicativo “dell’Agenda Turni” istituita dal primo gennaio 2020, motivo per cui chi era inserito in turno percepiva solo l’indennità economica prevista ma a chi non era inserito nei turni si vedeva tolto un giorno di ferie o di recupero ingiustamente ed in maniera abbastanza illegittima ed illegale.

Questo diritto è stato ripristinato con la promessa da parte dell’amministrazione di emanare una circolare chiarificatrice dell’argomentare appena esposto.

PROGETTI LOCALI 2020

Sul tema ormai noto dei progetti locali si è affrontato il discorso sulla base di un accordo da sottoscrivere nel prossimo incontro dove per i Progetti Locali 2020 si hanno a disposizione per i progetti euro 19.650.834 che costituiscono una cifra importante per i lavoratori dove con un successivo decreto sarà effettuato il riparto territoriale.

A titolo di cronaca per evitare confusione si rende noto che proprio in questi giorni sono iniziate le riunioni di contrattazione decentrata sui Progetti Locali 2019 e una volta terminati questi si passerà a sviluppare i Progetti sempre Locali per il 2020.

Come ulteriore notizia si può ben dire che il compenso medio dei due Progetti 2019 e 2020 si aggirerà intorno ai 1.600 euro lordi pro capite per ciascun lavoratore.

Il prossimo incontro richiesto, infine, oltre agli argomenti prima citati quali il CCIM dovrà essere sede di confronto anche per discutere l’indennità disagio COVID – 19 a cui sono stati destinati i 2.000.000 di euro nel riparto del FRS (ex FUA) per riconoscere l’integrazione dei turni effettuati in fase emergenziale Covid – 19 al fine di riconoscere l’indennità dovuta l disagio per portare la continuità amministrativa in tale periodo.

Cordialmente

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_15_2020

Please follow and like us:
0