CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 1.052 UNITÀ MIBACT

Please follow and like us:
0

RICORSO AL TAR AVVERSO L’ESCLUSIONE DI ALCUNI PARTECIPANTI ALLE PROVE PRESELETTIVE

L’Unsa Beni Culturali ha avuto un’altra vittoria, unitamente al proprio studio legale VML di Benevento (Avv.ti Verlingieri Katiuscia, Maddalena Emilio e Lavorgna Emilio), facendo ammettere con provvedimento cautelare alla seconda prova scritta, i partecipanti esclusi alla prova preselettiva del Concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali.

Il Tar del Lazio in data odierna ha accolto il ricorso cautelare proposto e patrocinato dal nostro studio legale, accogliendo in pieno i rilievi in fatto e in diritto, ed ammettendo con provvedimento cautelare i partecipanti alla seconda prova scritta.

Da subito questa Organizzazione sindacale, aveva espresso i propri rilievi critici alle modalità di espletamento delle prove preselettive, inerenti la violazione del principio dell’anonimato, il principio della par condicio dei canditati, una gestione della prova preselettiva attuata con condotta manifestamente illegittima e il TAR del Lazio ci ha dato pienamente ragione, dimostrando che il nostro impegno e le nostre lotte sindacali sono legittime.

CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 1.052 UNITÀ MIBACT

Please follow and like us:
0