L’ALTRA RIFORMA….  “FUSSE CHE FUSSE LA VORTA BBONA”

Please follow and like us:
0

L’ALTRA RIFORMA….

 FUSSE CHE FUSSE LA VORTA BBONA

Facendo seguito al nostro comunicato sindacale, scaturito a seguito dell’incontro informativo sui decreti di attuazione della riforma, l’Amministrazione in serata ci ha trasmesso gli schemi dei decreti suddetti.

Come è noto, il DPCM di riforma è cosa già posta in essere con la normativa in vigore, si tratta con i decreti attuativi di intervenire alla meno peggio per completare ormai quanto previsto dalla normativa testè emanata circa sei mesi fa.

Giusto per rammentare, in tutta questa vicenda il sindacato ci è entrato ben poco, difatti i titolari del dicastero, prima Alberto Bonisoli e successivamente Dario Franceschini hanno fatto e disfatto un ulteriore miscuglio alla già precedente riforma operata dal Ministro Franceschini durante il suo primo mandato. Da parte nostra c’è stato l’apprezzamento per la cordialità in merito a quanto ci è stato comunicato, ma certamente non abbiamo espresso alcuna condivisione piena su quanto operato, dal momento che non avevamo neanche uno straccio di documentazione.

Ovviamente l’Unsa si rende partecipe a discutere e a far pervenire entro i risicatissimi tempi e cioè entro la giornata di domani venerdì 17.01.2020, le osservazioni dovute anche se come è risaputo in questa fase è la parte politica che la fa da padrona e noi come è già avvenuto in precedenza, non possiamo fare altro che contestare là dove necessità l’operato unilaterale dell’Amministrazione, con la speranza di riuscire a far cambiare qualcosa in corso d’opera o addirittura nel tempo, qualora ciò fosse possibile.

Inutile dire che a volte non c’è “peggior sordo di chi non vuol sentire”, ormai abbiamo avuto il sentore che i giochi sono già fatti, ciò dimostra il fatto che la documentazione che alleghiamo l’abbiamo ricevuta solo dopo l’incontro e il tempo per approfondire il contenuto degli schemi dei decreti attuativi è orami prossimo alla scadenza.

Ad ogni buon conto, giusto per fare preliminare informazione quale risultante degli schemi attuativi al DPCM, si evidenzia l’aumento di 29 dirigenti che andranno ad assommarsi ai 163 posizioni dirigenziali di livello non generale e di conseguenza con l’incremento del fondo per le retribuzioni.

Dal materiale ricevuto, possiamo desumere le ulteriori notizie che sono state già annunciate nell’incontro di cui sopra e che riportiamo qui di seguito:

1 Dirigente presso Uffici di collaborazione Ministro;

7 Dirigenti presso il Segretariato Generale;

2 Dirigenti presso Direzione Generale Educazione e Ricerca;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale per la Sicurezza del Patrimonio;

6 Dirigenti presso la Direzione Generale ABAP;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale Musei;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale Archivi;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale Biblioteche;

5 Dirigenti presso la Direzione Generale Creatività contemporanea;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale Spettacolo;

3 Dirigenti presso la Direzione Generale Cinema;

3 Dirigenti presso la Direzione Generale Turismo;

3 Dirigenti presso la Direzione Generale Organizzazione;

2 Dirigenti presso la Direzione Generale Bilancio;

17 Dirigenti presso i Segretariati Distrettuali (ex Segretariati Regionali) di cui uno per regione, così come stabilito fra quelle indicate

Inoltre, sono previsti 14 dirigenti presso gli uffici dotati di autonomia speciale che assorbono anche gli ex Istituti centrali essi sono:

  • ISTITUTO SUPERIORE PER LA CONSERVAZIONE ED IL RESTAURO
  • ISTITUTO CENTRALE PER IL RESTAURO E LA CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO E LIBRARIO
  • OPIFICIO DELLE PIETRE DURE
  • ISTITUTO CENTRALE PER LA GRAFICA
  • ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE
  • ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE
  • ISTITUTO CENTRALE PER GLI ARCHIVI
  • ISTITUTO CENTRALE PER I BENI SONORI ED AUDIOVISIVI
  • BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE DI FIRENZE
  • CENTRO PER IL LIBRO E LA LETTURA
  • ISTITUTO CENTRALE PER L’ARCHEOLOGIA
  • ISTITUTO CENTRALE PROTEZIONE PATRIMONIO IMMATERIALE
  • SOPRINTENDENZA NAZIONALE PATRIMONIO SUBACQUEO.

Altresì, particolari novità per le soprintendenze ABAP:

CALABRIA

  • SABAP Cosenza;
  • SABAP KR-CZ con sede a Crotone;
  • resta inalterata Reggio Calabria

PUGLIA

  • SABAP BR-LE con sede a Lecce;
  • restano inalterate le altre

LAZIO 

  • SABAP area metropolitana di Roma con sede a Roma;
  • SABAP FR-LT con sede a Roma;
  • SABAP RI-VT ed Etruria Meridionale con sede a Roma

ABRUZZO

  • SABAP AQ-TE con sede all’Aquila;
  • SABAP CH-PE con sede a Chieti

MARCHE

  • SABAP AP-FM-MC con sede ad Ascoli;
  • SABAP AN-PU con sede ad Ancona

LOMBARDIA

  • SABAP MB-PV con sede a Milano;
  • SABAP LO-CR-MN con sede a Mantova;
  • SABAP CO-LC-SO-VA con sede a Milano

LIGURIA

  • SABAP GE-SP con sede a Genova;
  • SABAP IM-SV con sede a Genova

A queste oltre a quelle attuali, si aggiunge la Soprintendenza Nazionale per il Patrimonio subacqueo con sede a Taranto che avrà compiti di tutela territoriali e alcune competenze derivanti dalla provenienza di altri istituti.

Le Soprintendenze Archivistiche e Bibliografiche delle Marche con sede ad Ancora e dell’Umbria con sede a Perugia saranno suddivisione, così come quella della Puglia con sede a Bari e Basilicata con sede a Potenza.

Inoltre, le Direzioni regionali per i Musei (ex Poli) restano uno per ogni regione, ad eccezione del Lazio che ne ha due: DRM Roma con sede a Roma e DRM Lazio sempre con sede a Roma.

Si conferma il ripristino dei Musei Autonomi: Gallerie dell’Accademia di Firenze, Parco Archeologico dell’Appia Antica e Museo Nazionale etrusco di Villa Giulia.

Come già fatto presente, nel comunicato sindacale di ieri, visto i tempi ristretti chiediamo la collaborazione di tutti affinché ci possano pervenire osservazioni, suggerimenti e proposte entro e non oltre le ore 15:00 di domani, al fine di poter fornire esaustiva risposta a quanto richiesto dall’amministrazione.

Certi di essere stati esaustivi si rimane a disposizione di ogni altre delucidazioni a riguardo, si coglie l’occasione per inviare cordiali saluti.

 IL SEGRETARIO NAZIONALE
Dott. Giuseppe Urbino

 

Comunicato_02_2020

schemi DM retribuzioni dei dirigenti _riorganizzazione Mibact

schemi DM articolazione e DM di modifica del DM musei_ riorganizzazione Mibact

Please follow and like us:
0