RISORSE AGGIUNTIVE NELLA PROSSIMA LEGGE DI BILANCIO PER IL PERSONALE DEL MIBACT

Please follow and like us:
0

 

Come certamente saprete siamo in attesa dell’uscita della prossima legge di Bilancio, che dal testo in circolazione vi è l’adeguamento dell’indennità di Amministrazione dei lavoratori del MiBACT finanziata con gli introiti della bigliettazione dei Musei.

Il Ministro Franceschini, a seguito delle richieste da parte dell’UNSA e condivisa anche dalle altre OO.SS., ha ribadito recentemente la volontà di predisporre una misura normativa che possa consentire di utilizzare una parte dei fondi provenienti appunto dalla bigliettazione al fine incrementare il FUA.

Infatti, come già comunicato al tavolo sindacale in occasione dell’ultimo incontro con le organizzazioni sindacali, l’Unsa ha ribadito che si faccia carico di risorse aggiuntive affinché si possa concretizzare questa anomalia che da sempre ha fortemente penalizzato i lavoratori del Mibact rispetto ad altri ministeri con l’adeguamento del fondo di amministrazione.

Infatti, il Ministro Franceschini, già con l’incontro del 1 ottobre ha precisato che questo ministero, proprio perché rappresenta un punto centrale per la Cultura, merita maggiore attenzione e più risorse.

Consapevole del forte indebolimento dei trattamenti economici riservati al personale dipendente, il Ministro ha valutato la possibilità per l’aumento dell’indennità di amministrazione, e per questo si è adoperato in tal senso, affinché fosse inserita nella legge di bilancio la proposta di incrementare l’indennità di Amministrazione e di risorse aggiuntive per il lavoro straordinario (Art. 44 commi 1 e 2).

Giusto per far presente a titolo di cronaca, occorre rammentare a qualche sigla sindacale, che oggi si appropria indebitamente del risultato, che fu proprio l’UNSA per il tramite del proprio Segretario Generale Massimo Battaglia, durante l’incontro con il Ministro Franceschini del 02 aprile 2014 nel corso del suo primo mandato, a chiedere più risorse economiche al fine di focalizzare l’attenzione su quanto la cultura possa dare in termini di immagine e di riscontro economico al Paese.

Peraltro, proprio perché disponiamo di risorse economiche e professionalità alte, ma non utilizzate al meglio, occorre pertanto, valorizzarlo e non mortificarlo, come troppo spesso accade.

Purtroppo, come giustamente fu precisato a suo tempo dal Segretario Generale dell’UNSA, il FUA risultava ormai svuotato e molte amministrazioni dello Stato detengono Fondi di sostegno collaterali. Per questo abbiamo insistito in questi anni affinché venisse adeguato il Fondo Unico, dal momento che per i Beni Culturali abbiamo sempre più turisti paganti e ciò non potrà che tornare di beneficio per il Ministero MIBACT in quanto si tratterebbe di entrate da reinvestire.

Anche in questa fase l’UNSA ha svolto il proprio ruolo propositivo e di stimolo nelle rivendicazioni sindacali con proprie iniziative che se portate a compimento possono concretamente contribuire allo sviluppo e alla crescita del personale del MiBACT.

Cordiali saluti

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

RISORSE AGGIUNTIVE NELLA PROSSIMA LEGGE DI BILANCIO PER IL PERSONALE DEL MIBACT

Please follow and like us:
0