RIUNIONE DEL 18 SETTEMBRE 2019

Please follow and like us:
0

SIGLATO L’ACCORDO DEFINITIVO FONDO RISORSE DECENTRATE

INFORMATIVA SULLE PROGRESSIONI ECONOMICHE POSIZIONI ORGANIZZATIVE, SMART WORKING,  FUNZIONARI OMBRA E PASSAGGI DI AREA I-II

 

Dopo la pausa estiva tra ferie e crisi politica con il rientro del ministro Franceschini, si è tenuta in data odierna la riunione di tavolo nazionale per discutere i seguenti argomenti:

EX FUA – ACCORDO DEFINITIVO FONDO RISORSE DECENTRATE

A seguito di preliminare illustrazione da parte dell’Amministrazione si è firmato l’accordo definitivo per l’anno 2019 sul Fondo Risorse Decentrate per un importo complessivo pari ad euro 56.482.048 più circa ulteriori 6 milioni di residui del 2018 per un totale di circa 62 milioni di euro.

Queste risorse serviranno per pagare:

  • Le indennità di turnazione;
  • Le posizioni organizzative 2018;
  • Le indennità per centralinisti non vedenti;
  • Il progetto di Produttività ed efficienza 2019;
  • I Progetti locali 2019 per i quali si prevede uno stanziamento di circa 10 milioni di euro;
  • Le progressioni economiche 2019 non ancora liquidate.

PROGRESSIONI ECONOMICHE 2018

A seguito dell’accordo ex FUA è stato chiesto a gran voce di pagare celermente tali progressioni.

POSIZIONI ORGANIZZATIVE – ACCORDO DEFINITIVO 2018

L’accordo del mese di luglio per le posizioni organizzative anno 2018 è stato definitivamente firmato dalle parti sociali e dall’Amministrazione.

Le posizioni in argomento riguardano:

  • Direzione di istituti non dirigenziali (biblioteche e archivi);
  • Direzioni di sedi museali;
  • Direzione di uffici di esportazione;
  • Direzione di uffici esportazione;
  • Segretari amministrativi dei musei autonomi (1 per istituto);
  • Funzionari aree omogenee soprintendenze (3 per soprintendenze archivistiche e bibliografiche 7 per Soprintendenze ABAP);
  • Funzionari delle Direzioni Generali e Segretariato Generale con incarico di Responsabilità organizzativa;
  • Segretariati regionali e poli museali (2 posizioni per istituto);
  • Istituti dotati di autonomia ed istituti centrali (1 posizione per istituto).

La posizione organizzativa verrà remunerata con un importo pari ad euro 2.500 lorde e si è stabilito che nei casi degli “interim” venga riconosciuto un ulteriore 50% per quelle situazioni degli archivi e biblioteche.

Mentre per le posizioni organizzative 2019 si rimane in attesa della verifica degli organi di controllo.

SMART WORKING

Su tale argomento è stato emerso un grave problema legato al fatto che a molti colleghi è stato negato da parte dei direttori la possibilità di aderire al lavoro agile lamentando la non presenza sul posto di lavoro.

Tutto ciò ci è apparso grandemente provocatorio e aberrante per cui abbiamo chiesto subito all’amministrazione di provvedere in merito e di porre urgentemente un tavolo tecnico ad hoc dopo un incontro che la stessa amministrazione dovrà tenere con l’Organismo paritetico per l’Innovazione.

Tale incontro dovrà definire i punti essenziali per ripartire con le nuove aperture dei termini di partecipazione allo smart working.

FUNZIONARI OMBRA E PASSAGGI DI AREA I-II

Per quanto riguarda il passaggio tra la prima e la seconda area moltissimi dei Segretariati Regionali non hanno ancora convocato i colleghi per la sottoscrizione dei contratti relativi.

Entro il prossimo 15 novembre ma ancor prima si è chiesto di adempiere con celerità alla sottoscrizione dei contratti a favore dei dipendenti aventi diritto.

Mentre per i Funzionari Ombra tra la fine del mese di settembre e i primi di ottobre questi verranno chiamati molto probabilmente a Roma, per la scelta definitiva di sede.

Tra gli altri argomenti lasciati ancora in sospeso quello del CCIM, delle assunzioni e dei passaggi orizzontali all’interno delle aree, la revisione dei profili professionali verranno quanto prima trattati nei prossimi tavoli tecnici con l’impegno assoluto di una celerità ed immediatezza da noi richiesta.

Per finire oltre all’incontro richiesto con il Ministro Franceschini abbiamo ribadito la necessità di rivisitare l’importo dell’indennità di Amministrazione ad oggi inferiore rispetto a quella percepita dai dipendenti di altre amministrazioni.

Oltre che chiaramente come già richiesto nuove tariffe più alte anche per le turnazioni, l’incremento dei fondi per i Progetti e la produttività estrapolando la percentuale dei biglietti per l’accesso dei visitatori nei musei.

Cordialmente

IL COORDINAMENTO NAZIONALE
CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Comunicato_17_19

Please follow and like us:
0