OSSERVAZIONI IN MERITO ALLA CIRCOLARE 353/18 PUBBLICAZIONE DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE SULLA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE DISTACCATO

RICHIESTA MODIFICA DELLA CIRCOLARE AL FINE DI GARANTIRE LA STABILIZZAZIONE PER TUTTO IL PERSONALE INTERESSATO

Si pubblica integralmente l’intervento effettuato dal Segretario Nazionale in merito alla pubblicazione della circolare ministeriale n. 353/18 relativa alla stabilizzazione del personale distaccato.

Prot. n. 128/18                                                             Roma, 03 ottobre 2018

dott.ssa Marina GIUSEPPONE 

Direzione Generale Organizzazione

E-mail: dg-or@beniculturali.it

 

Prof. Alessandro BENZIA

Direzione Generale Organizzazione – Servizio II

Email: dg-or.servizio2@beniculturali.it

e.pc              dott.ssa Tiziana COCCOLUTO

capo di Gabinetto del  Ministro

gabinetto@beniculturali.it 

dott. Giovanni PANEBIANCO

Segretariato Generale

E-mail: sg@beniculturali.it

 

OGGETTO: Osservazioni in merito alla circolare 353/18 pubblicazione Decreto del Direttore Generale sulla stabilizzazione del personale distaccato – rilievo e contestazione sindacale.

In data odierna lo scrivente Coordinamento Nazionale ha preso visione della circolare n. 353 del 2018 relativa all’oggetto e, da una prima attenta lettura, non possiamo esimerci dallo stupore e della relativa sorpresa in merito al contenuto della stessa a firma del Direttore Generale – Dott.ssa Marina GIUSEPPONE e dal Direttore di servizio – Prof. Alessandro BENZIA dove, tra le altre cose, al 4 comma recita “ Si rappresenta altresì che per le domande di cui all’allegato 2, già istruite, la valutazione è temporaneamente sospesa in attesa della scadenza dei provvedimenti di assegnazione temporanea in essere. In virtù dell’eccezionalità del provvedimento, i Segretariati regionali, competenti nella valutazione delle istanze presentate in ambito regionale, dovranno richiedere espressa autorizzazione a questa Direzione generale per le richieste di proroga dei distacchi già esistenti come già previsto per eventuali nuovi provvedimenti di distacco annuali. In assenza di tale autorizzazione, i provvedimenti adottati a far data dalla presente Circolare sono da considerarsi nulli”.

E’ del tutto evidente che ci si trova di fronte ad una enorme contraddizione rispetto all’accordo sindacale siglato il 3 Maggio u.s. tra l’Amministrazione e le OO.SS. in quanto, prevede che nel caso in cui la condizione di distacco abbia determinato un soprannumero nel profilo rivestito dal personale interessato nell’Ufficio di destinazione, la condizione di distacco può essere mantenuta previa dichiarazione del dirigente in ordine alle esigenze di servizio.

Pertanto, dal momento che emergono elementi contrastanti con quanto preventivamente contrattato, si chiede cortesemente a codesta Direzione Generale Organizzazione di voler modificare la circolare in discorso al fine di eliminare questa incoerenza ciò anche allo scopo di far venir meno inutili e defatiganti contenziosi per il mancato rispetto degli accordi sindacali.

Nel merito, possiamo già assicurare che nel ambito degli uffici centrali e periferici, vi sono dei casi che indubbiamente creerebbero ragionevoli contestazioni e immediati avvii di vertenze sindacali, ma soprattutto produrranno gravi difficoltà alla funzionalità di quegli Uffici che oggi usufruiscono della collaborazione del personale distaccato

Infine, si esortano gli uffici in indirizzo a cui la presente nota viene inviata per conoscenza, ad attivarsi con autorevole intervento.

Restiamo in attesa di un sollecito e urgente riscontro in merito.

Cordialità e saluti

IL SEGRETARIO NAZIONALE

Dott. Giuseppe Urbino

Scarica e stampa la news del 03.10.2018