LETTERA AL PRESIDENTE CONTE

Si trasmette in allegato la nota della Confsal, a firma del Segretario Generale confederale Angelo Raffaele Margiotta, indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri per l’apertura di un tavolo politico sul pubblico impiego in vista della prossima Legge di Bilancio.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Prof. Giuseppe Conte

E, p.c. Al Ministro per la Pubblica Amministrazione

On. Giulia Bongiorno

Gentile Presidente,

la CONFSAL Le chiede l’apertura di un tavolo politico sul lavoro pubblico. La CONFSAL è la quarta Confederazione sindacale del pubblico impiego, come certificato dall’ARAN, e ritiene fondamentale affrontare con il Governo da Lei rappresentato le tematiche di cui chiediamo la soluzione con la prossima Legge di Bilancio: rinnovi contrattuali, assunzioni, risorse per il miglioramento del servizio pubblico.

La CONFSAL ritiene fondamentale rimettere la Funzione Pubblica al centro del dibattito politico e sociale del nostro Paese e ricostruire, passo dopo passo, quel tradizionale rispetto e quella dignità che sempre hanno contraddistinto il lavoro nelle pubbliche amministrazioni.

Auspichiamo che il Suo Governo avverta con urgenza la necessità di approcciare la partita del pubblico impiego con grande discontinuità rispetto ai governi passati e siamo certi che Lei condividerà che scuola, sanità, giustizia e sicurezza -se messe nelle condizioni di funzionare bene- rappresentano i veri perni di uno Stato efficiente ed effettivamente democratico, ove i diritti sono garantiti a tutti i cittadini e non solo ai più facoltosi che possono accedere ai servizi privati.

Fiduciosi, si resta in attesa di Suo cortese cenno di riscontro.

Cordiali saluti.

Il Segretario Generale della Confsal

Angelo Raffaele Margiotta

Scarica e stampa la news del 13.09.2018