COMUNICATO STAMPA DEL 27 LUGLIO 2018

ASSUZIONI MIBACT, CONFSAL- UNSA: “FARE CHIAREZZA”

“Apprendiamo che ora si può vincere un concorso su base regionale e poi chiedere un utilizzo part-time in altre Regioni e uffici senza dover aspettare gli anni indicati dal bando di concorso”.

Lo denuncia, in una nota, Learco Nencetti, Coordinatore regionale Confsal- Unsa Beni Culturali della Toscana, secondo cui è venuto il momento di dire “basta con questa arroganza politica e smanettona di favorire i soliti raccomandati di turno”.

Il sindacalista precisa che “ritirare con urgenza questi provvedimenti di utilizzo in part-time è un atto dovuto e di rispetto nei confronti del nuovo Ministro. Si tratta di una circostanza curiosa che non vorremmo fosse clientelare – e aggiunge – maturata in attesa della convocazione in materia di distacchi, mobilità e interpelli, in favore del personale MIBACT e su cui occorre fare chiarezza poiché non si può assistere a strane situazioni che lasciano interrogativi tali da far rasentare il fondato sospetto che l’amministrazione sta procedendo diversamente da come la dice in favore dei soliti raccomandati”.

Nencetti conclude: “Il Ministro non può fare finta di niente e consentire di travalicare i contratti e le regole amministrative di trasparenza. Chi deve intervenire intervenga”.

Learco Nencetti

Confsal- Unsa Beni Culturali della Toscana

Scarica e stampa il comunicato stampa del 27.07.2018