COMITATO FUNZIONARI OMBRA. RICHIESTA COMPLETAMENTO PROCEDURA PASSAGGI D’AREA, DALLA EX POSIZIONE B (AREA II) ALLA EX POSIZIONE ECONOMICA C1 (AREA III). BANDI DI CORSO-CONCORSO ANNO 2007.

Si pubblica integralmente la nota inviata al Ministro del Comitato Funzionari Ombra:

Gent.mo Ministro,

Desideriamo sottoporLe l’annosa questione dei funzionari ombra per richiedere il Suo intervento al fine della positiva conclusione di una vicenda concorsuale interna, che avviata nel 2007 ad oggi   ancora non è stata ancora completata.

La procedura di riqualificazione per il passaggio d’area dalla II alla III (denominata al momento dell’avvio Bando per il passaggio dalla posizione B alla ex posizione economica C1) è stata avviata a seguito di chiari accordi fra OO.SS. e Amministrazione, la cui attuazione però non è stata al momento completata a causa dell’applicazione indebita di normativa postuma, quale il d.lgs.150/2009.

Vi sono pertanto dal 2012 graduatorie approvate, relative al personale interno Mibact pienamente formato e soprattutto già professionalizzato a cui attingere per realizzare uno strategico ed economico impiego delle risorse umane a disposizione, ma la cecità di scelte politiche non eque e totalmente al di fuori di logiche di buon governo hanno bloccato il percorso di investimento professionale progettato a suo tempo.

A fronte del fabbisogno del Mibact di personale di Area III, la cui carenza risulta quantificata al 31.12.2017 in 1500 unità, numero in progressivo e drastico aumento in quanto le dimissioni annuali previste porteranno ad un deficit di area di varie migliaia di unità nel prossimo biennio, si evidenzia

ancora di più come la questione dei funzionari ombra imponga obbligatoriamente l’attenzione sulle corrette misure da adottare da parte dell’Amministrazione, rispettando gli impegni assunti così come sono stati sottoscritti.

Il Comitato dei c.d. Funzionari Ombra (termine con il quale sono indicati gli idonei al processo di riqualificazione interna i quali senza ordini di servizio sono impiegati con mansioni superiori a quelle per le quali sono stati assunti, quasi tutti per la loro formazione accademica) si è costituito autonomamente a seguito delle numerose sollecitazioni fatte ai sindacati che ad oggi però non hanno prodotto i risultati attesi , ovverosia di  sblocco della situazione assurda creatasi.

È infatti inammissibile che alle procedure di riqualificazione qui in argomento si applichino norme sopravvenute, non vigenti alla data di approvazione dei bandi e per le quali non è configurabile alcun rinvio implicito.

Non mancano, inoltre, gli esempi di altre Amministrazioni che in maniera virtuosa hanno valorizzato il proprio personale mediante provvedimenti normativi che hanno derogato alle disposizioni del d.lgs. 150/2009 pur di consentire ai loro dipendenti di Area II, sulla scorta di graduatorie come quelle del MIbact, di transitare in Area III per svolgere con pieno titolo le funzioni che quotidianamente svolgono.

Le  azioni mirate a salvaguardare graduatorie o nuovi processi di riqualificazione di queste Amministrazioni, mediante emendamenti in Leggi di Stabilità o leggi ad hoc, che hanno favorito lo scorrimento delle graduatorie degli idonei sono: l’Agenzia delle Dogane, il Ministero della Giustizia e, in ultimo, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (quello che sistematicamente respinge le richieste del MiBACT di scorrere dalle stesse graduatorie rimandando alla c.d. Legge Brunetta… usando in questo modo pesi e misure diverse).

L’azione del Comitato dei Funzionari Ombra ha così prodotto 62 ricorsi ai Giudici del Lavoro su tutto il territorio Nazionale, che a oggi ha visto arrivare a sentenza ben 16 giudizi: 8 vittorie, per complessivi 64 idonei cui i giudici hanno riconosciuto la legittimità all’inquadramento in terza area con decorrenza dicembre 2015, e 8 rigetti, per complessivi 23 idonei.

L’indirizzo che sta emergendo con chiarezza dai Giudici è quello di considerare legittime queste graduatorie, sia nel merito della validità del concorso del 2007, sia per le pronunce di altri giudici, non solo del lavoro, che hanno riconosciuto la regolarità di graduatorie analoghe in altre Amministrazioni o Enti locali.

Alla luce di questo, il Comitato dei Funzionari Ombra auspica che le SS.LL. adottino tutte i provvedimenti necessari che finalmente consentano lo scorrimento delle graduatorie esistenti dei bandi del 2007, garantendo un diritto costituzionale a tutti coloro che hanno ottenuto sul campo un diritto legittimo, ma che una lettura errata delle norme ha loro impedito, al momento, di acquisire.

Questo nell’interesse sia dei lavoratori che dell’Amministrazione.

Il Comitato dei Funzionari Ombra

Scarica e stampa la lettera