L’UNSA RINVIA AL TAVOLO POLITICO LE PROGRESSIONI TRA LE AREE

FIRMATI TRE ACCORDI SMART WORKING, MOBILITA’ A SCAMBIO, SUPERAMENTO TURNI FESTIVI 2018.

 

Facendo seguito alla news precedente, con la quale abbiamo inviato in anteprima la documentazione inerente la riunione odierna, con la quale abbiamo sottoscritto i seguenti accordi:

SMART WORKING.

Abbiamo firmato l’accordo che si allega, sullo Smart Working “lavoro agile”, il quale pone le basi per l’introduzione e lo sviluppo di tale nuovo modo di lavorare, al fine di rimodulare la qualità della vita, il benessere e la dignità delle persone.

Tale modalità pone riflessi positivi per molteplici fattori, in merito, a quanto previsto dalla riforma della Pubblica Amministrazione (legge n. 124 del 2015 e s.m.i.), che possono essere così sintetizzati:

  • Ottimizzare l’impiego del personale definendo condizioni di lavoro il più possibile adeguate alle esigenze del work-life balance (conciliazione vita privata e lavoro);
  • Prendere atto delle problematiche connesse alla mobilità casa/lavoro, specie nei contesti urbani;
  • Utilizzare al massimo gli strumenti ITC (informazione e comunicazione tecnologica) e gli istituti di flessibilità lavorativa attualmente esistenti;
  • I tassi di assenza dal lavoro per motivi di salute o familiari sarebbero estremamente contenuti;
  • La produttività individuale ed il livello di benessere organizzativo complessivo sarebbero particolarmente elevati;
  • Il senso di appartenenza ed il coinvolgimento dei singoli rispetto alla “mission” istituzionale sarebbero molto diffusi;
  • Le spese di funzionamento si contrarrebbero nel medio-lungo periodo;
  • Si avrebbe una forte riduzione dell’impatto ambientale del lavoro sul contesto circostante.

INTEGRAZIONE AL PROTOCOLLO D’INTESA MOBILITA’ A SCAMBIO

VISTO il decreto ministeriale 19 settembre 2016, recante “Ripartizione delle dotazioni organiche del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo”;

VISTO il decreto ministeriale 15 maggio 2017, recante “Modifica del Decreto Ministeriale 19 settembre 2016, recante “Ripartizione delle dotazioni organiche del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo“;

VISTA la conclusione delle procedure di mobilità interna volontaria;

CONSIDERATA l’opportunità di individuare un adeguato percorso di riallocazione del personale con riferimento al profilo professionale di appartenenza e alla relativa capienza organica;

RITENUTO di dovere sottoscrivere un Protocollo d’Intesa anche alla luce delle disposizioni contrattuali contenute nel CCNL Funzioni centrali 2016-2018, sottoscritto il 12 febbraio 2018;

NELLE MORE della rideterminazione organica del Ministero, anche alla luce delle cessazioni del personale nel triennio 2018-2020 e delle assunzioni del personale;

VISTO l’accordo concernente i profili professionali, sottoscritto in data 20 dicembre 2010 e successive modifiche e integrazioni;

VISTO il protocollo d’intesa tra amministrazione e organizzazioni sindacali, sottoscritto in data 9 maggio 2018 tra amministrazione e OO.SS,

l’Amministrazione e le OO.SS. concordano quanto segue:

ART.1

L’articolo 2 del protocollo d’intesa tra amministrazione e organizzazioni sindacali, sottoscritto in data 9 maggio 2018 tra amministrazione e OO.SS, concernente la mobilità interna a scambio è così integrato “1 bis) Nell’ambito della III area funzionale si terrà conto del medesimo profilo rivestito. Con riguardo alla II area funzionale sarà possibile effettuare lo scambio anche tra profili diversi, limitatamente alla stessa tipologia di appartenenza (Servizi amministrativi e gestionali per la tutela – Servizi per la conservazione del patrimonio – Servizi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio) di cui all’accordo sui profili professionali. Per il profilo dell’assistente informatico lo scambio è consentito solo con personale del medesimo profilo professionale.

     PER L’AMMINISTRAZIONE                                                      PER LE OO.SS

SUPERAMENTO TURNI FESTIVI 2018.

VISTO l’articolo 19, comma 4 del Contratto funzioni centrali 2016- 2018;

RITENUTO di assicurare l’espletamento delle funzioni di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale

stipulano il presente protocollo di intesa

Art. 1)

1) Al fine di garantire l’apertura in tutti i giorni festivi degli istituti e dei luoghi della cultura, in linea con la normativa contrattuale citata in premessa, è consentito il superamento del limite di un terzo delle turnazioni festive dell’anno fino alla metà dei giorni festivi.

2) Le Parti, fermo restando quanto stabilito al punto 1, concordano sulla necessità che gli Istituti centrali e periferici attivino le forme di contrattazione sindacale previste in sede locale in merito alla possibilità, alla luce delle specifiche esigenze rilevate e su base volontaria del lavoratore, di elevare alla metà dei giorni festivi dell’anno il limite di 1/3 dei turni festivi dell’anno.

3) L’elevazione dei turni festivi in argomento troverà copertura economica nel budget relativo agli accordi sulle turnazioni.

     PER L’AMMINISTRAZIONE                                                      PER LE OO.SS

CARICHI ASSUNZIONALI

Abbiamo ricevuto l’informazione da parte dell’Amministrazione che è stata inoltrata la richiesta alla Funzione Pubblica per bandire un nuovo concorso per 500 posti destinati all’Area II che secondo le procedure dei carichi assunzionali  potrebbero diventare il doppio e quindi diventare circa 1.000.

Inoltre sempre con la medesima richiesta è stato chiesto di poter attingere dalla graduatoria degli idonei del Ministero della Giustizia altri 160 unità di funzionari amministrativi, il che significherebbe un apporto decisivo alla carenza strutturale dei nostri organici sia per la vigilanza che per la parte amministrativa nelle varie sedi ad oggi quasi al collasso totale.

Chiaramente si resta in attesa di riscontri positivi che diano il via all’iter concorsuale dei bandi citati.

La novità invece sul problema delle graduatorie dei Restauratori è stata quella che si attende da parte della Commissione Ripam che si esprima sui dubbi circa l’esatta valutazione dei titoli dichiarati.

Anche su questo rimaniamo in attesa di sviluppi concreti,.

Gli organi di controllo infatti su questo argomento attendono che il Formerz dia segnali precisi sul riconoscimento della qualifica dei Restauratori.

Inoltre la settimana scorsa è stata approvata la graduatoria per i funzionari della Promozione e Comunicazione e quindi si procederà in tempi, speriamo quanto più possibile celeri, alle assunzioni dovute.

Infine lo scorrimento di ulteriori 300 idonei appartenenti alle diverse graduatorie si è interrotto per problemi di natura tecnica che appena risolti si darà corso alle procedure per lo scorrimento di queste unità.

Per la delicatezza e l’importanza della materia l’Amministrazione pur non potendo darci una tempistica certas ci ha rassicurato che entro l’estate dovrebbero concludersi le tematiche assunzionali sopra riportate.

BUONI PASTO

A seguito delle numerose contestazioni circa la fruizione dei buoni pasto causa la nuova emissione del buono pasto secondo la forma elettronica attraverso una carta è stato chiesto all’Amministrazione di risolvere tale problematica e di consentire ai lavoratori il giusto diritto del buono pasto.

PROGRESSIONI TRA LE AREE 2018-2020

L’Amministrazione, ha messo in discussione la bozza di ipotesi di accordo in merito alle progressioni tra le aree, ciò implicherebbe la possibilità di mettere a bando un percorso di riqualificazione del personale al fine di poter far transitare il personale dalla I alla II area e dalla II alla III area.

Premesso che, l’UNSA auspica da tempo che le progressioni di cui sopra siano realizzabili, per il personale avente diritto, tuttavia non può non tener conto della posizione dei Funzionari Ombra, e degli idonei del precedente concorso interno.

Pertanto, il Segretario Nazionale Dott. Giuseppe Urbino, ha posto con forte impatto la risoluzione di questa partita, ponendo una mozione d’ordine politico se non una pregiudiziale anche di ordine morale e deontologica, in quanto ha ricordato ai sindacalisti presenti, che in larga parte si erano impegnati a perorare la causa di questi lavoratori “sfruttati” dall’Amministrazione e particolarmente deboli sul piano del diritto sostanziale in quanto per tutta una serie di incompetenze dell’Amministrazione e mancanza di volontà se non addirittura di “cretinismo politico” del Ministro Franceschini.

Purtroppo duole constatare che talune sigle sindacali, hanno prestato fianco all’Amministrazione, per sorreggere un’ipotesi di accordo che tralascia la difesa di questi lavoratori, optando per un accordo ex novo che se firmato così com’è può rappresentare un problema per gli stessi, vanificando anche alcune sentenze favorevoli.

La cosa ben più grave, è la completa cecità da parte di costoro che per concludere un accordo oggi, sacrificano una parte dei lavoratori che potrebbero trovare sbocco a livello politico con il nuovo Ministro Bonisoli, che venendo a conoscenza della possibilità di poter chiudere un’annosa querelle, dal momento che esiste la possibilità concreta di essere autorizzato a questo nuovo tipo di assunzione con la disponibilità delle risorse economiche necessarie e completare e/o rendere giustizia ai lavoratori aventi diritto.

INFORMATIVA MODIFICHE EUROPA WEB

L’Amministrazione ha presentato le bozze di circolare che si allegano, in merito all’applicazione degli artt. 32, rubricato “Permessi orari retribuiti per particolari motivi personali o familiari” e 35, rubricato “Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici” del Contratto Collettivo del Comparto “Funzioni Centrali” 2016/2018, sottoscritto in data 12 febbraio 2018.

In merito a questo la modalità di conteggio dei permessi di cui al richiamato art.32, disposta dal vigente Contratto Funzioni Centrali, introduce la modalità per quanto concerne la causale utilizzata per i permessi in argomento, fruiti fino alla data di emanazione della presente circolare, potrà essere mutata, su richiesta del dipendente e nel rispetto dell’attuale disciplina, in altra tipologia di permesso orario purché compatibile.

L’Amministrazione ha comunicato che la prossima riunione del Tavolo Tecnico sulle progressioni economiche è fissata per il giorno giovedì 19 luglio p.v. alle ore 10.30.

Riservandoci di fornire eventuali ulteriori notizie in merito non appena possibile.

Con l’occasione si inviano cordiali saluti

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Scarica e stampa il comunicato sindacale