RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 27 GIUGNO 2018

SOTTOSCRITTO L’ACCORDO SULLA RIPARTIZIONE DEL FUA 2018 E PROTOCOLLO D’INTESA COMPOSIZIONE DEI CONFLITTI

INFORMATIVA SUL CONTENZIOSO PASSAGGI DI AREA DALL’EX AREA B ALLA EX POSIZIONE ECONOMICA C1 E SUGLI SVILUPPI ECONOMICI

In data odierna si è tenuta la riunione tra amministrazione e OO.SS. sui seguenti temi:

CONTROVERSIE PASSAGGI D’AREA

Erano presenti per la parte pubblica il prof. Alessandro BENZIA, il dott. Paolo D’ANGELI Direttore Generale Bilancio, il Direttore Generale per l’Organizzazione dott.ssa Marina GIUSEPPONE, il dott. Marco PUZONI.

Quest’ultimo ci ha illustrato quanto accaduto rispetto alla vicenda di Chieti e del ricorso promosso dall’avvocato Torcicollo. Complessivamente i contenziosi che riguardano il passaggio dalla seconda alla terza area sono 51 (singoli, per piccoli gruppi, per grandi gruppi) e di questi in 6 casi la nostra Amministrazione ha vinto in primo grado mentre in altrettanti 6 ha perso.

Non essendo stato impugnato a tutt’oggi alcun appello la sentenza di Chieti è passata in giudicato e per tale motivo deve essere applicata.

In quelle sentenze dove l’Amministrazione è risultata perdente la stessa ricorrerà in appello confermando così la sua intenzione già espressa più volte al tavolo nazionale.

Ci rimane che stare a vedere cosa succederà, ma nel frattempo si valuterà l’opportunità di ricorrere in Cassazione nel caso in cui la giurisprudenza darà risultati diversi ed in contrapposizione fra le varie sentenze.

SOTTOSCRITTO L’ACCORDO SULLA RIPARTIZIONE DEL FUA 2018

E’ stato sottoscritta l’ipotesi di ripartizione del FUA 2018 tema propedeutico agli Sviluppi Economici 2018 in considerazione pure delle ristrettezze temporali imposte.

L’UNSA a gran voce ha chiesto di garantire il passaggio alle progressioni per tutti i dipendenti finora mai progrediti e di analizzare in altra sede quando sarà il momento quei criteri e quelle modalità che devono assolutamente realizzare tale procedura.

In breve sostanza prima i lavoratori e lavoratrici che non hanno mai progredito e poi eventualmente sempre in base alla disponibilità economica anche altri dipendenti che magari siano stati già progrediti e sempre nel rispetto delle normative.

Su questo punto siamo stati determinanti nella richiesta e faremo del tutto per concretizzarla.

Sempre in riferimento alla ripartizione del FUA si è parlato anche delle POC (Posizioni organizzative Complesse) e della possibilità di aumentare l’impegno di spesa ma questo a seguito di ulteriore incontro specifico.

Infine l’Amministrazione ci informa che dal prossimo anno sicuramente la ripartizione del FUA non sarà più come attualmente avviene, in quanto si dovrà tener conto delle norme contrattuali recentemente introdotte.

PROTOCOLLO D’INTESA SULLA COMPOSIZIONE DEI CONFLITTI

Sostanzialmente si è apportata una modifica alle relazioni sindacali con l’obiettivo di riportare in maniera più corretta e sotto la Direzione Generale Organizzazione la risoluzione dei conflitti di rilevanza nazionale anche per i musei, prevedendo un livello di gestione locale/territoriale attraverso i Segretariati Regionali.

All’uopo si allega al presente comunicato il protocollo di intesa di cui sopra.

SVILUPPI ECONOMICI 2018

Tale argomento sarà oggetto di prossimo incontro previsto per il 6 luglio alle ore 10,30 e a fronte della copertura finanziaria necessaria l’amministrazione ha fornito alle parti sociali un prospetto che alleghiamo che risulta utile per la conoscenza dettagliata della quantificazione delle unità che hanno beneficiato a tutt’oggi delle progressioni.

Tali unità sono divise per area, profilo e fascia di appartenenza, ovviamente tale informativa consentirà di avere una visuale maggiore al fine di poter predisporre una più corretta ed equa procedura amministrativa a riguardo.

SUPERAMENTO DEI TURNI FESTIVI E CONTRATTO INTEGRATIVO DI MINISTERO

Su questo tema si è chiesto di incontrarci con urgenza in considerazione delle aperture delle sedi museali nei giorni festivi.

Cordiali saluti

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Scarica e stampa il comunicato sindacale n. 07/18