COMUNICATO STAMPA DEL 14 GIUGNO 2018

TURISMO: CONFSAL UNSA, AL MIBACT RESTINO LE COMPETENZE, IN QUANTO NON È UN DIPARTIMENTO

“L’ennesima prefigurazione governativa di prevedere che la Direzione Generale del Turismo attualmente facente parte del MiBACT possa oggi essere trasferita nelle competenze dirette e gestite da un altro ministero. Ma, come già fatto presente, occorre precisare che il turismo al MiBACT non e’ un dipartimento, in tal caso comporterebbe una gestione e una visione diversa, per questo come sindacato abbiamo sottolineato che cultura e turismo sono un binomio perfetto “. Lo specifica a chiare lettere il Segretario Nazionale della Confsal Unsa Beni Culturali Giuseppe URBINO, che interviene in merito a quanto affermato dal  ministro dell’agricoltura Centinaio” 

Pertanto fatta questa dovuta precisazione, la Confsal Unsa è nettamente contraria che le competenze sul turismo che ora sono del ministero dei beni Culturali, vengano trasferite al ministero delle Politiche Agricole con una decisione che “sic et simpliciter” sarà presa “nel Consiglio dei ministri di domani o della prossima settimana. ” Lo afferma nuovamente il sindacalista- Giuseppe URBINO-, spiegando che come leghista Gian Marco CENTINAIO, ha come unico obiettivo pienamente condiviso con Matteo SALVINI, di puntare a spacchettare il Turismo dal MiBACT e farlo di nuovo precipitare in una nuova e travagliata storia a cui proprio di recente abbiamo assistito”.

Va bene quindi – incalza URBINO – ” Il governo può procedere speditamente alla promozione del settore del turismo nazionale ma non per questo bisogna necessariamente “sconquassare” l’organizzazione e la struttura politica del MiBACT, bastava solo progettare di comune accordo il rapporto fra ministero e Regioni sulla gestione del turismo, in questo modo rimpinguando le risorse economiche il MiBACT può assolvere pienamente ai propri compiti istituzionali in stretto collegamento con i privati e quindi operare in sinergia anche con  la promozione dell’Italia all’estero”.

Pertanto, – dichiara il Segretario Nazionale della Confsal-Unsa- “se il Ministro CENTINAIO vuole a tutti costi seguire l’indotto del turismo può benissimo perseguire le politiche connesse al territorio di competenza in ausilio a quanto già attivato da anni, in questo modo potrà promuovere la lotta all’abusivismo alberghiero, alle guide e alle agenzie turistiche e all’enograstromia; mentre la valorizzazione dei beni culturali e Turismo, questa tutt’altra cosa in quanto ciò richiede specificità e professionalità che attualmente sono riposte nel MiBACT. 

UFFICIO STAMPA

Roma, 14 giugno 2018

0667232889 – 2348

Scarica e stampa il comunicato stampa del 14.06.2018