COMUNICATO STAMPA DEL 15 FEBBRAIO 2018

BENI CULTURALI: MINISTRO FRANCESCHINI DOVE È FINITA L’ OSSERVANZA DELLE LEGGI SICUREZZA SUL LAVORO?

Otto arresti in Calabria dove nel cantiere di un area archeologica le persone lavoravano al nero e senza nessuna qualifica per intervenire sul patrimonio culturale. E’ la nuova tendenza introdotta del ministro pro tempore Dario Franceschini con i lavori di ristrutturazione al Collegio Romano portati avanti per mesi da maestranze senza qualifica –  lo afferma Giuseppe Urbino, Segretario Nazionale Confasal – Unsa Beni Culturali – lavori senza organizzazione che hanno fatto convivere il personale con la polvere i calcinacci i fili elettrici i ponteggi e perfino le fiamme ossidriche.

Un cantiere aperto con lavori ripetuti perché fatti male e senza logica; e dopo un po’ bisogna ricominciare perché magari si sono dimenticati di sistemare l’impianto elettrico, o sul pavimento del 400 hanno messo mattonelle diverse.

Non solo manca del tutto la sicurezza in alcuni piani, ma sembra siano stati toccati anche i muri portanti.

Grazie Franceschini, anche noi vorremmo uno straniero, sicuramente come ministro sarebbe più attento di Lei. 

UFFICIO STAMPA

Scarica e stampa il comunicato stampa del 15.02.2018