26 LUGLIO 2017: INFORMATIVA TAVOLO NAZIONALE E TAVOLO TECNICO NUOVE PROGRESSIONI ECONOMICHE

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Tumblr
  • LinkedIn
  • Blogger
  • Pinterest
  • Email
  • RSS

comunicato-stampa

Il 26 luglio alle ore 15,30 si è tenuta una riunione tra Amministrazione e Organizzazioni Sindacali. Si è trattata di una riunione informativa in merito ai seguenti punti all’ordine del giorno 

  1. mobilità volontaria interna
  2. piano triennale formazione
  3. personale non dirigenziale neo assunto 

MOBILITÀ VOLONTARIA INTERNA

In merito al primo punto L’amministrazione ha comunicato,  pur non indicando la data certa, che ci sarà un’ulteriore proroga rispetto a quella prevista per il 4 agosto, per la presentazione delle istanze di mobilità, tale decisione è scaturita dalla necessità di procedere ad un’ulteriore verifica da parte dei Segretari Regionali della tabella B allegata al bando, che deve essere necessariamente rivalutata, ed alla sentenza inerente al Parco Archeologico del Colosseo, com’è noto le domande dei colleghi interessati alla mobilità erano sospese in attesa della suddetta sentenza che ha consolidato la scissione degli organici della Soprintendenza Speciale di Roma e del Parco Archeologico di Roma.

PIANO TRIENNALE FORMAZIONE

In merito al piano triennale di formazione è intervenuta la Dott.ssa Maria Vittoria MARINI CLARELLI, dirigente del serv I della Direzione Generale Educazione e ricerca illustrando alle OO.SS il Piano della Formazione ed ha esposto lo stato di avanzamento.

Sono emerse novità sia per i dipendenti, con la volontà da parte dell’Amministrazione di creare per gli stessi dei Portfolio di crediti formativi, sia per i Funzionari neoassunti, con l’organizzazione di corsi di circa 70 ore. 

PERSONALE NON DIRIGENZIALE NEO ASSUNTO

In riferimento al personale non dirigenziale neo assunto la Confsal-Unsa aveva chiesto all’Amministrazione, in deroga al vincolo di permanenza per tre anni nella prima sede di assegnazione, il riconoscimento da parte dei nuovi assunti, del diritto alle tutele sociali, attraverso l’applicazione della legge 104/92 in riconosciute condizioni di gravità, e dell’art.42 bis del D. Lgs 151/2001, che prevede la possibilità di ricongiungimento familiare in caso di figli minori di 3 anni, che consente il trasferimento in via temporanea, fino al permanere delle condizioni che lo hanno generato.

Tale richiesta avrebbe consentito ai neo assunti, nel caso di vincitori ed idonei provenienti già all’interno del MiBACT quali dipendenti, di permanere nelle attuali sedi lavorative di provenienza e avrebbe evitato contenziosi spiacevoli e controproducenti nei confronti dell’Amministrazione.

L’amministrazione ha comunicato che sta vagliando le varie ipotesi pervenute e che darà conto alle varie richieste.

TAVOLO TECNICO PROGRESSIONI ECONOMICHE

Riguardo al tavolo tecnico sulla nuova procedura di progressioni economiche che si è riunito il giorno 26.07.2017 alle ore 10.00, l’Amministrazione ha presentato una ipotesi di ripartizione di posti disponibili per profilo, sono state fatte notare talune discrepanze che saranno riconsiderate.

Onde evitare le problematiche che hanno caratterizzato le precedenti progressioni economiche, si sta cercando di addivenire a criteri obiettivi e trasparenti di selezione.

Si è concordi a riconfermare i criteri dell’anzianità di servizio e del titolo di studio.

Si ipotizza la possibilità di eliminare i corsi, sostituendoli con criteri che possano garantire imparzialità e consentire di velocizzare la procedura. 

Cordiali saluti 

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

CONFSAL-UNSA BENI CULTURALI

Scarica e stampa il comunicato n. 11/17

Share and Enjoy