COMUNICATO STAMPA DEL 26 LUGLIO 2017

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Tumblr
  • LinkedIn
  • Blogger
  • Pinterest
  • Email
  • RSS

“FRANCESCHINI IN AUDIZIONE AL SENATO PARLA DI 30MILA EURO PER 20MILA PERSONE PER LA FORMAZIONE IN UN ANNO, DAL MINISTRO UN CAFFÈ AI DIPENDENTI”.

j_48970_01

 

 “Trentamila euro in un anno per la formazione dei 20mila dipendenti del Mibact” un numero significativo che stamattina il ministro non ha fornito durante l’audizione di settore in commissione al Senato e che configura l’interesse del ministro verso il ministero.

“Chiediamo l’intervento del Governo e del ministro Madia” – afferma Giuseppe Urbino, Segretario Nazionale della Confsal- Unsa Beniculturali .

 “Franceschini pensa solo a spot elettorali: lo dimostra la pervicacia con cui associa l’aumento dei visitatori nei musei al suo nome: se proprio fosse dovuto alle sue straordinarie capacità organizzative farebbe parte dei suoi compiti istituzionali”. L’aumento dei visitatori è fisiologico e legato ad attività di valorizzazione che non c’entra con la politica.

L’insistenza con cui invece sbandiera le sue nuove assunzioni, concorsi fatti senza la riserva dovuta per legge agli interni – dice ancora il sindacalista della Confsal Unsa –  è anche un danno di immagine per l’amministrazione, trattata con trascurata indifferenza. Decine di restauratori archivisti storici dell’arte bibliotecari e quant’altro di ruolo sono rimasti con stipendi ridicoli e senza diritti di progressione di carriera, un comportamento su cui chiediamo l’attenzione del governo e della magistratura competente.

Lo stop al personale di ruolo anche a fronte di migliaia di assunzioni fatte attraverso la società in house Ales – conclude Urbino – sta configurando un irreparabile danno erariale”. 

Roma, 26 luglio 2017

Ufficio Stampa

Tel. 06/67232889 – 2348

Scarica e stampa il comunicato stampa del 26.07.2017

Share and Enjoy