COMUNICATO STAMPA DEL 07 GIUGNO 2017

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Tumblr
  • LinkedIn
  • Blogger
  • Pinterest
  • Email
  • RSS

Franceschini alle prese con l’incubo Tar del Lazio.

“Bocciato il Parco del Colosseo, ora si dimetta per il bene della cultura del nostro Paese”

comunicato

L’ennesimo colpo del Tar del Lazio, che ha che accolto il ricorso del Campidoglio contro l’istituzione del Parco archeologico del Colosseo – afferma Giuseppe Urbino, Segretario Nazionale della Confsal – Unsa Beni Culturali –  altro non è che la dimostrazione che  non si può gestire il Ministero dei Beni Culturali  e del Turismo come se si stesse gestendo un condominio di un palazzo. 

Dopo la figuraccia delle nomine dei direttori dei musei stranieri che lo stesso Tar del Lazio ha annullato lo scorso 25 maggio – prosegue il sindacalista –  applicando una legge fortemente voluta da Franceschini stesso, oggi è tornato l’incubo Tribunale Amministrativo che altro non fa che far rispettare le norme di questo Paese. 

Franceschini annuncia ricorsi in Consiglio di Stato e impugnazioni varie  ma farebbe meglio a togliere il disturbo lasciando lo scranno del Collegio Romano ad una figura di più alta competenza in tema di cultura, perché questo Paese è ormai esausto di ministri “anonimi”. 

Caro ministro Franceschini – conclude Urbino – il ministero è da tempo in forte decadimento, prenda lo spunto che le ha dato il Tar per fare le valige, sarebbe  cosa buona e giusta visto e considerato che ormai ha affidato la gestione del ministero beni culturali nelle mani delle società in house come la Ales Spa,  una cassaforte per erogare velocemente un fiume di danaro pubblico e sulla quale il sindacato nei prossimi giorni tornerà a parlare”. 

Roma, 7  giugno 2017

Ufficio Stampa

06/67232889

Scarica e stampa il comunicato stampa del 07 giugno 2017

Share and Enjoy