COMUNICATO STAMPA DEL 08 MAGGIO 2017

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Tumblr
  • LinkedIn
  • Blogger
  • Pinterest
  • Email
  • RSS

L’ALLARME DEL MIBACT: “ATTENZIONE A S.FELICITA E S.GIORGIO”

uso_improprio_piazza_santa_felicita_firenze_2016_12_14

Il Mibact ha sollecitato la “verifica del corretto utilizzo della piazza di Santa Felicita” a Firenze “in relazione all’occupazione di suolo pubblico nell’attigua piazza Dei Rossi”, ma anche la verifica dello “stato di conservazione delle chiede di San Giorgio e Spirito Santo alla Costa, così come tutto il patrimonio che compone il sito Unesco” nel centro storico del capoluogo toscano.

Entrambi i casi erano stati segnalati dal sindacato Confsal Unsa Beni culturali, il cui coordinatore regionale Learco Nencetti aveva definito la piazza Santa Felicita “deturpata” e nascosta “da ammassi di tavolini, sedie, piantane, cartelloni di menu’ giganti, oltre alla presenza dello ‘sgangherato’ posteggio per le biciclette”. Quanto alla chiesa il sindacalista ne aveva addirittura chiesto il sequestro per sottrarla “al degrado e all’abbandono”.

Le sollecitazioni del Mibact sono contenute in una lettera inviata, oltre che al sindacato che l’ha resa nota, alla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio di Firenze, Pistoia e Prato e all’Ufficio Unesco del Comune di Firenze. Il centro storico di Firenze, “quale sito del Patrimonio mondiale dell’Unesco – si legge nella lettera – richiede un impegni particolare”.

“Si rinnova pertanto la raccomandazione ad utilizzare la massima attenzione – conclude la lettera – nella gestione quotidiana del sito iscritto nella lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco”.

Scarica e stampa il comunicato stampa del 08.05.2017

Share and Enjoy