PROPOSTA DI LETTERA SINDACALE UNITARIA CON RICHIESTA DPCM PER ASSUNZIONE IN III AREA DI 460 LAVORATORI INTERNI.

mibact_concorso

Si pubblica integralmente qui di seguito la lettera pervenuta presso la sede del Coordinamento Nazionale Confsal-Unsa Beni Culturali.

Buon giorno,

l’altra mattina dopo anni di attesa e dopo che sembrava finalmente che si fosse sbloccata la vicenda, abbiamo appreso la novità, cioè che il Ministro invece di inserire i vincitori interni nel piano di assunzioni legato alla legge di bilancio 2017, ha richiesto l’assunzione dall’esterno di ben altri 300 dipendenti, (tramite apposito DPCM) che sommati ai 500 già decisi, fanno 800.

Vorremmo capire che tipo di politica è questa. Non sono bastati più di 700 unità di esterni già assunti in III Area dal concorso del 2008, a fronte di solo 460 interni. Non sono bastate tutte le assunzioni provenienti dalle altre amministrazioni. Ne abbiamo contate almeno altri 1.000 in III Area dal 2008. Ora altri 800, mentre gli interni aspettano da ormai 10 anni che venga garantito quanto stabilito dalla Costituzione. La progressione di carriera è un principio costituzionalmente garantito e non può essere disatteso in questo modo. E tra l’altro è garantita in pari misura dallo stesso Art. 24 del decreto leg.vo 150/2009. 

Ieri sono stati pubblicati questi 2 articoli che vi invitiamo a leggere, dove è indicato che sarà emesso un altro DPCM, con altre assunzioni e vi chiediamo se sia possibile inviare lettera unitaria all’amministrazione, così come è stato fatto altre volte, che comprenda anche i sindacati autonomi (UNSA, INTESA, USB).

Nella lettera unitaria a nostro avviso, si dovrebbe richiedere di onorare l’impegno assunto prima di Natale 2016, in cui era stato promesso, quanto meno l’assunzione dei 460 interni rimasti al palo, già nei DPCM legati alla legge di stabilità 2017. Tanto più che per noi ci sarebbero i risparmi interni e quindi sarebbe senza nessun aggravio economico per lo Stato.

Si tratta in pratica di quei lavoratori citati nel bando del 24.7.2007, in base al quale si fa riferimento ad una ulteriore assunzione di 460 unità mai avvenuta.

Siamo convinti, tra l’altro, che una volta che verranno assunti i primi 460, saranno costretti man mano che assumeranno dall’esterno, a scorrere la graduatoria per assumere altrettante unità dall’interno e quindi sarebbe un’operazione conveniente per tutti gli idonei in graduatoria.

Vorremmo ancora una volta ringraziare per l’impegno manifestato, certi che finalmente si possa arrivare alla conclusione dell’annosa questione e chiediamo che vengano unite le forze sindacali per sbloccare l’annosa vicenda.

Nel frattempo restiamo in attesa di notizie, anche relativamente ad altre iniziative che si potrebbero mettere in atto, non ultima una manifestazione da organizzare davanti all’ingresso del ministero. 

Cordialmente.

A nome del gruppo dei 460 lavoratori interni da assumere in III AREA.

Articolo-Messaggero-09.03.17-001

Articolo-Messaggero-09.03.17-001 Articolo-Messaggero-09.03.17-002

 Scarica e stampa la news del 10.03.2017