COLOSSEO, PUBBLICATO IL BANDO INTERNAZIONALE PER LA SELEZIONE DEL DIRETTORE

COD_227_colosseo

E’ pubblicato sul sito del Mibact (www.beniculturali.it) il bando internazionale per l’incarico di direttore del Parco archeologico del Colosseo. Le domande per partecipare alla selezione scadranno il 14 aprile 2017. Per giugno è attesa la nomina, entro l’estate l’insediamento del nuovo direttore che resterà in carica 4 anni.

Il neonato parco archeologico frutto della riorganizzazione del Mibact voluta dal Ministro Franceschini (Il decreto 149 del 27 febbraio 2017 consente la riorganizzazione della Soprintendenza Speciale per il Colosseo), comprende, oltre all’Anfiteatro Flavio, anche il Palatino, il Foro Romano e la Domus Aurea, e come per gli altri 30 musei autonomi già operativi dopo la riforma, sarà diretto da un super-manager che avrà ampia autonomia e soprattutto, il monumento, esce dalla gestione storica da parte della Soprintendenza speciale per il Colosseo (6,4 milioni visitatori nel 2016).

Nei prossimo giorni il bando sarà pubblicato anche sulle pagine dell’Economist per dare visibilità al bando anche a livello internazionale.

Il nuovo direttore, sarà inquadrato come dirigente generale, guadagnerà 145mila euro l’anno di stipendio base, più un bonus di massimo 35mila euro a seconda dei risultati raggiunti.

Tra i compiti che il bando descrive per il direttore, ci sono: “la gestione del Parco Archeologico del Colosseo nel suo complesso” e “l’attuazione e lo sviluppo del suo progetto culturale e scientifico”. Tra i vari compiti: “organizzazione di mostre ed esposizioni”, programmi di “valorizzazione, comunicazione e promozione del patrimonio museale”, nonché decisioni sull’importo dei biglietti di ingresso e gli orari di apertura, in accordo con le “linee guida elaborate dal Direttore generale Musei, il segretario regionale, il direttore del Polo museale regionale e le Soprintendenze”.

I requisiti richiesti al candidato per partecipare sono: possedere una laurea specialistica o magistrale e una comprovata esperienza professionale, maturata in Italia o all’estero, in posizione di dirigente di ruolo del Ministero, oppure potrà aver lavorato per almeno cinque anni come dirigente all’interno di organismi ed enti pubblici o privati, o ancora dovrà possedere una particolare specializzazione culturale e scientifica, di ambito accademico o nel settore delle amministrazioni pubbliche o provenienti dalla ricerca o dalla docenza universitaria

I primi 10 candidati ritenuti idonei, sosterranno un colloquio nel mese di giugno 2017; tra questi verranno scelti tre candidati tra I quali il ministro sceglierà il nuovo direttore.

“L’ultimo tassello della riforma del sistema museale nazionale che ha preso il via due anni fa – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini – è tra i più preziosi. L’importanza e la fama del Colosseo assicureranno vasta eco internazionale al bando e il concorso di alte professionalità (Fonte: Quotidiano Arte – RV)

Scarica e stampa la news del 01.03.2017