COMUNICATO STAMPA DEL 20 DICEMBRE 2016

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Tumblr
  • LinkedIn
  • Blogger
  • Pinterest
  • Email
  • RSS

POMPEI: MIBACT FA ORECCHIE DA MERCANTE E NON RICONOSCE LE RSU.

NATALE DI LOTTA IN VISTA?

MINISTRO È ORA DI DIRE LA SUA NON CREDE?

scavipompei1

“Gli scavi di Pompei non prendono pace nemmeno sotto Natale – tuona Giuseppe Urbino, Segretario Nazionale della Confsal- Unsa Beni Culturali –   mentre al ministero si continua a pensare soltanto agli incassi derivanti dai flussi turistici e a coprire caselle di potere, che altro non sono che uno sperpero di danari pubblici, il personale della Soprintendenza Pompei viene lasciato in balia delle chiacchiere tanto che il rispetto delle Rappresentanze sociali viene gravemente disatteso.

L’amministrazione – prosegue il sindacalista – non ne vuole sapere di decidere fermamente sulla riorganizzazione del Personale della Soprintendenza Pompei ne tantomeno su quel personale che dovrebbe essere utilizzato per le attività aggiuntive come Mostre, aperture di nuove aree oltre a garantire l’attività di tutela e fruizione del patrimonio archeologico.

I problemi sono davvero molteplici a Pompei – dice ancora Urbino – il ministro Franceschini è a conoscenza perfettamente di tutto ma non si muove e non affronta con decisione una volta per tutte temi come la riorganizzazione del servizio di vigilanza o le dotazioni organiche attribuite a Pompei dal Ministero, tanto per citare due aspetti.

Ma Signor Ministro, cosa fanno i suoi grandi consiglieri del ministero a cominciare da quelli che sulla riforma del MiBACT ne hanno fatto un vanto, nonostante il “caos” che hanno determinato?

Se poi caro Ministro ci mettiamo pure che nessuno si fila le RSU regolarmente costituite – conclude Urbino – non ci si può lamentare se la lotta sindacale si inasprisce e sotto un periodo di festività con afflussi maggiori al sito di Pompei, non crediamo convenga a nessuno, nè tantomeno all’amministrazione continuare a fare orecchie da mercante”

Roma, 20 dicembre 2016

Ufficio Stampa

Tel. 0667232889 /2348

Scarica e stampa il comunicato stampa del 20.12.2016

 

Share and Enjoy